Omicidio Ramazzano, in corso i rilievi del Ris

A Ramazzano, dove venerdì sera, un tentativo di rapina è sfociato in omicidio sono in corso i rilievi del Ris di Roma che cercheranno di raccogliere il maggior numero di elementi per risalire ai responsabili

Sono in corso i rilievi del Ris di Roma nella villetta di Ramazzano, dove nella notte di venerdì è stato ucciso Luca Rosi, 38 anni, che ha tentato di reagire durante una rapina. I militari specializzati nelle indagini scientifiche, sono arrivati nell'abitazione che si trova in fondo ad una stradina sterrata, da qualche ora.

Nel frattempo emergono particolari sui momenti successivi alla tragedia: i malviventi sono fuggiti a bordo dell'auto della famiglia Rosi, ritrovata poco distante. Nel frattempo, i carabinieri del comando provinciale di Perugia hanno esaminato i reperti trovati sull'auto e nell'abitazione per risalire all'identità degli aggressori.

Secondo le prime ricostruzioni sui tragici attimi della tragedia di Ramazzano, sembrerebbe che un primo colpo di pistola abbia raggiunto Rosi alla gamba, poi altri tre al torace con una pistola semiautomatica. Ma sarà l'autopsia disposta dal pm Giuseppe Petrazzini e che potrebbe essere effettuata direttamente lunedì dal medico legale Anna Maria Verdelli, a stabilire l'esatta dinamica della morte del 38enne.

Da quanto ricostruito dagli inquirenti che hanno raccolto testimonianze, sembrerebbe che Luca Rosi si sia ribellato quando i malviventi hanno preso la sua compagna, per fuggire. A quel punto uno dei banditi gli avrebbe sparato alla gamba. Rosi sarebbe allora fuggito in camera da letto ma è stato raggiunto e freddato con tre colpi al torace.

Inutili i soccorsi del 118, riferiscono fonti ospedaliere, che hanno provato a rianimare l'uomo per almeno 55 minuti senza successo. Il corpo di Rosi, in questo momento, si trova al Santa Maria della Misericordia in attesa dell'arrivo dei famigliari ancora sotto shock per l'accaduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

  • Coronavirus, c'è chi vuole chiudere le scuole e le università. Conte blocca tutto: "Decidiamo noi a breve"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento