menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Perugia piano per mettere in sicurezza le scuole: tutti gli interventi

In attesa di avere un piano chiaro e definitivo dal Ministro Azzolina e dal Governo, anche il comune di Perugia ha avviato la fase 3 per il rientro in aula

In attesa di avere un piano chiaro e definitivo dal Ministro Azzolina e dal Governo, anche il comune di Perugia - dopo sopralluoghi mirati - sta attuando un piano articolato per adeguare le scuole comunali alle norme anti-contagio in vista del ritorno in aula per il nuovo anno scolastico. Tra gli interventi: adeguamento e adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche di sei scuole primarie, secondarie e dell’infanzia, per il contenimento del contagio relativo al Covid-19, che saranno finanziati con il contributo specifico messo a disposizione dal MIUR di 120mila euro.

Gli interventi riguarderanno, in particolare, la scuola secondaria di I grado "Pascoli", dove per aumentare lo spazio libero nelle aule, verranno demolite le scaffalature in muratura presenti; la scuola d’infanzia “Giardino di BiBi”, di via Sicilia, dove è prevista la ristrutturazione dei servizi igienici al fine di poter ospitare, oltre alle 2 sezioni attualmente presenti nella scuola, anche le altre due sezioni della scuola d’infanzia Pestalozzi, che vi saranno collocate temporaneamente per l’anno scolastico 2020-2021. Altri interventi sono previsti alla scuola primaria “L. Radice”, con la modifica di tutti gli infissi, quindi alla
scuola secondaria di I grado "Foscolo" dove uno dei due vani utilizzati per le attività motorie sarà suddiviso per ricavarne due aule didattiche di dimensioni adeguate al distanziamento, mentre un nuovo blocco servizi sarà ricavato nell’attiguo spogliatoio. 

Infine, alla scuola primaria “Fabretti” e alla secondaria di I grado “San Paolo” è necessario modificare gli ingressi di due aule per aumentarne la capienza, oltre agli infissi dell’edificio. Gli specifici interventi sono stati richiesti dai dirigenti scolastici di ciascun plesso al fine di attuare le prescritte regole di distanziamento per il contenimento del contagio. I tecnici dell’Amministrazione ne hanno valutato la fattibilità sia sul piano tecnico sia sul piano delle tempistiche, considerato l’imminente avvio dell’anno scolastico, previsto per il 14 settembre prossimo e si sono subito attivati per la loro realizzazione. Nel corso della seduta la Giunta ha anche approvato le necessarie variazioni al bilancio e al PEG provvisorio in via d’urgenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento