Ponte Rio, blitz dei carabinieri: quattro arresti, smantellata centrale dello spaccio

L’indagine dei militari ha preso il via da diverse segnalazioni di alcuni residenti della zona: spacciatori colti sul fatto

Sembrava una casa come un’altra, ma nascondeva un segreto. Smantellata una centrale dello spaccio a Ponte Rio, alle porte di Perugia. Quattro tunisini, clandestini, sono stati arrestati dai carabinieri in flagranza di reato con l’accusa di aver messo in piedi un centrale di spaccio di eroina e cocaina.

L’indagine dei militari ha preso il via da diverse segnalazioni di alcuni residenti della zona. Così è scattato il piano di sorveglianza di quell’abitazione a Ponte Rio. Per giorni, sotto gli occhi dei carabinieri, è andato in scena un via vai continuo di persone. A quel punto i militari hanno fatto irruzione, trovando i tunisini intenti a confezionare diverse dosi di cocaina. Manette per tutti.

Oltre alla droga, i militari hanno sequestrato 3.000 euro in contanti e alcuni telefoni cellulari. I quattro nordafricani sono in carcere, rinchiusi dietro le sbarre di Capanne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Pizza a lievitazione naturale, ecco le migliori pizzerie di Perugia

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Documento Unico di Circolazione e bollo auto, cosa è cambiato nel 2020

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Omicidio Polizzi, libero il killer Menenti. Il fratello della vittima pubblica le foto del cadavere: "Ecco come lo ha ridotto"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento