menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ospedale e Cgil in lutto, addio all'infermiere-sindacalista: "Claudio era assetato di giustizia e democrazia"

Il sindacalista lavorava al nosocomio di Perugia. Sconfitto da un male incurabile

"Oggi piangiamo la morte di un compagno di lavoro, di un compagno della Cgil, di un infermiere che era anche molto di più: un amico, un collega sempre presente, sempre pronto a spendersi se gli chiedevi aiuto o semplicemente un consiglio”. Il maggior sindacato dell'Umbria e l'azienda ospedaliera di Perugia sono in lutto per la scomparsa di Claudio Zucchini, infermiere e sindacalista Cgil, deceduto oggi all’età di 63 anni per un tumore incurabile. 

“Claudio ha lottato tutta la vita per rendere l'ospedale un posto accogliente per tutti - ha continuato la Cgil - Non ricordiamo una sola volta in cui si sia tirato indietro dall'assumersi un impegno verso i cittadini. Amava la vita, era assetato di giustizia, di uguaglianza e di democrazia. Valori che ha sempre tenuto al centro della sua attività sindacale nella Cgil". “La morte di Claudio lascia un vuoto enorme nella vita di tutto noi - conclude la Cgil - Siamo senza parole e ci sentiamo più soli, ma al tempo stesso siamo più determinati che mai a portare avanti il progetto di società e di ospedale di comunità per il quale Claudio si è sempre battuto”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento