menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Università di Perugia con il segno "più": boom di domande per accedere ai corsi, e l'Ateneo cresce

Per i corsi ad accesso programmato dell’Università degli Studi di Perugia le domande pervenute sono quasi doppie rispetto ai posti disponibili

L'Università degli studi di Perugia cresce. E' boom di domande per i corsi ad accesso programmato: domande quasi doppie rispetto ai posti disponibili. Chiuse  le iscrizioni alla sessione estiva dei corsi ad accesso programmato locale dell’Ateneo perugino, è tempo di bilancio: ben 1602 domande presentate per 971 posti disponibili per questa sessione, alle quali si aggiungono quelle già pervenute per la sessione primaverile.

Inoltre tutti i corsi ad accesso programmato locale, ossia Farmacia, Chimica e Tecnologia Farmaceutica, Scienze Biologiche, Biotecnologie, Filosofia e Scienze e Tecniche Psicologiche e Scienze Motorie e Sportive, abbiano fatto il pieno rispetto alle quote previste.

"Premiate le politiche di Ateneo, la qualità degli insegnamenti e l’iniziativa, novità rispetto agli anni precedenti, di riservare la possibilità, in primavera, ad alcuni studenti all’ultimo anno delle scuole superiori di tutta Italia di poter sostenere un test di pre-immatricolazione da tre sedi del Nord, Centro e Sud Italia: in totale"- si legge in una nota.

In aggiunta ai 971 studenti, ben 196  hanno potuto così accedere ai corsi sfruttando questa opportunità. Sono 1167 nuovi iscritti complessivamente, dunque, soltanto in questa prima fase di immatricolazioni per l’a.a. 2018/2019 e una ulteriore conferma del trend in crescita dell’Università di questi ultimi anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento