Cacciatore colpito da una fucilata, il bollettino medico: è in Rianimazione, prognosi riservata

Restano gravi le condizioni dell’uomo di 50 anni rimasto vittima  giovedì mattina di un incidente di caccia  nel comune di Gubbio

Ferito da una fucilata durante una battuta di caccia. Restano gravi le condizioni dell’uomo di 50 anni rimasto vittima  giovedì mattina di un incidente di caccia  nel comune di Gubbio. La prognosi è riservata. Indagini in corso per chiarire la dinamica dell'incidente. 

Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

Come spiega una nota dell'ospedale di Perugia "il paziente è in gravi condizioni e si trova ricoverato nel reparto di Rianimazione del Santa Maria della Misericordia, dove è stato trasportato in elisoccorso dopo un primo intervento dei sanitari dell’ospedale di Branca. La prognosi è riservata". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Morto un altro cacciatore durante la giornata di pre apertura: aveva 69 anni
 

L’uomo, spiegano dall'azienda ospedaliera, "è stato sottoposto ad un lungo intervento chirurgico ad un braccio che presentava un quadro clinico particolarmente preoccupante per una frattura da scoppio di radio e ulna e danneggiamento dei muscoli flessori ed estensori. Una equipe di   chirurghi ortopedici ed anestesisti  è stata impegnata per il salvataggio del braccio e lo stesso professor Auro Caraffa, direttore della struttura di Ortopedia e traumatologia del Santa Maria della Misericordia, che ha coordinato l’attività in sala operatoria, è soddisfatto per lo stato vascolare della mano, anche se resta da valutare l’evoluzione clinica del caso. L’equipe che ha eseguito l’intervento, costituita subito dopo la messa in sicurezza del paziente in sala rossa del pronto soccorso era composta dai dott Luca D’Abbondanza, Leonardo Lepri, Mirko Dogana, Jiulien Teodori e Giuseppe Logrieco, Giulia Pedini e Flavia Falchetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento