INVIATO CITTADINO Gesenu, 67mila ore di straordinari: "Così hanno tolto il lavoro a 40 disoccupati"

Carmine Camicia dice che 67.000 ore di straordinario effettuate dal personale Gesenu per svolgere i servizi di pulizia sono veramente troppe

Carmine Camicia dice che 67.000 ore di straordinario effettuate dal personale Gesenu per svolgere i servizi di pulizia sono veramente troppe. L’osservazione del consigliere comunale di Gal si lega alla possibilità di far svolgere quel lavoro ad altre unità di personale assunte alla bisogna.

Osserva: “Mentre la disoccupazione a Perugia è in netta crescita – tanto è vero che ormai, sia i giovani che gli over 40 hanno difficoltà ad entrare nel mondo del lavoro – qualcuno preferisce far effettuare decina di migliaia di ore di straordinario a chi ha già un lavoro”.

Aggiunge: “In questo contesto, rilanciare i livelli occupazionali rientra nelle prerogative delle amministrazioni comunali: non è dunque possibile tollerare che una società partecipata, come Gesenu, consenta ai propri dipendenti circa 67.000 ore di lavoro straordinario”.

Conclusione: “Quelle ore di straordinario, (pur legittimamente, ndr) pagate ai dipendenti Gesenu, avrebbero consentito di impegnare almeno 40 disoccupati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • Lungo la Pievaiola scontro tra tre auto all'ora di cena: mezzi distrutti, feriti

  • Arresti per 'ndrangheta, la cosca perugina faceva paura: "Basta una mia parola e si pisciano addosso"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento