rotate-mobile
Cronaca Città di Castello

Prima lo seduce, poi lo chiude in casa e scappa con cellulari e contanti: 40enne nei guai

Una donna tifernate è stata denunciata per furto e violenza privata. Aveva conosciuto la sua "vittima" qualche ora prima in un locale di Città di Castello

Sedotto e derubato. Un uomo, residente a Città di Castello, ha denunciato di essere stato vittima di un furto all'interno del suo appartamento; ad essere spariti centinaia di euro in contanti e telefoni cellullari. Ed è così che i carabinieri hanno scoperto e denunciato una donna tifernate 40enne ritenuta responsabile di furto in abitazione e violenza privata.

 Il malcapitato la sera precedente aveva conosciuto una donna in un locale, per poi trascorrere qualche ora insieme all’interno del suo appartamento. La donna, approfittando dell'uomo che si era addormentato, ha portato via la refurtiva, scappando e  chiudendo a chiave il proprietario di casa. Senza telefono e senza chiavi, l'uomo è riuscito solo dopo qualche ora uscire, anche grazie all'intervento di alcuni vicini. 

Dalla descrizione fatta dalla vittima, i carabinieri di Città di Castello hanno orientato le indagini su alcuni soggetti con precedenti di polizia, finchè non hanno individuato una donna che corrispondeva alla descrizione: dalla perquisizione effettuata è stata così ritrovata l’intera refurtiva nonché i mazzi di chiavi con i quali aveva chiuso dentro il proprietario dell’appartamento. Il tutto, compresi i soldi, è stato restituito al legittimo proprietario mentre la donna è stata denunciata.

   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima lo seduce, poi lo chiude in casa e scappa con cellulari e contanti: 40enne nei guai

PerugiaToday è in caricamento