Coronavirus, a Bastia mascherine e guanti a terra. Il Comune: "Comportamento senza scusanti"

Il rimprovero via social da parte dell'amministrazione comunale

Dopo l'ordinanza n. 74 firmata oggi (martedì 14 aprile) firmata dal sindaco Paola Lungarotti per rendere obbligatorio l'uso di mascherine e guanti negli esercizi commerciali e nei pubblici uffici, il Comune di Bastia denuncia sui propri profili social il comportamento di alcuni cittadini rei di aver gettato a terra i dispositivi di protezione.

Bastia, l'attacco del sindaco: "Dalla terrazza ho visto passare famiglie, coppie e bambini in bici"

L'amministrazione ricorda poi che "l'abbandono in luogo pubblico di guanti e mascherine usate è soggetto a forti sanzioni, davvero molto elevate. Si possono gettare nei cestini messi dagli esercenti fuori dalle attività commerciali oppure chiudere in un sacchetto o in un qualsiasi altro contenitore e conferirli nei rifiuti della propria abitazione. Non ci sono scusanti che giustifichino l'abbandono in luogo pubblico di nulla, tanto più di questi oggetti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • La Usl Umbria 1 vende 24 auto, come fare un'offerta per partecipare all'asta

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

Torna su
PerugiaToday è in caricamento