Spoleto, nuovi controlli sulla rete idrica: confermata la potabilità

Nuovi controlli sulla rete idrica spoletina a San Giovanni di Baiano, Baiano Alto, Ocenelli, Uncinano, San Martino in Trignano e Maiano confermano la potabilità dell'acqua

Ancora controlli sulla rete idrica spoletina, dopo il recente divieto di uso dell'acqua a scopi alimentari. Il dirigente del dipartimento prevenzione della Asl 3 Umbria, infatti, ha comunicato il risultato delle analisi effettuate sui campioni prelevati lunedì a seguito della segnalazione di un cittadino.

L'annuncio di questo ennesimo controllo, secondo quanto riferisce il Comune spoletino, era stato dato nel corso della seduta del consiglio comunale del 29 ototbre dal Vice Sindaco Stefano Lisci, che ha anche ricordato come le analisi sulla qualità dell'acqua effettuate in data 22 ottobre fossero risultate negative attestando l'assoluta potabilità dell'acqua.

Negativi i controlli della Vus- Anche i controlli capillari effettuati dalla Valle Umbra Servizi, dalla chiusura dell'ordinanza (20 ottobre) ad oggi, sono risultati tutti conformi.

I campioni sono stati prelevati nei punti significativi delle zone interessate dalle ordinanze dei giorni scorsi: San Giovanni di Baiano, Baiano Alto, Ocenelli, Uncinano, San Martino in Trignano e Maiano. Questi risultati, così come quelli del 22, hanno dimostrato l'assoluta conformità batteriologica dell'acqua per il consumo umano, riscontrando l'assenza di batteri fecali ed Escherichia coli che sono risultati pari a zero.

Continua il monitoraggio- La Asl 3 conferma che resta attivo il monitoraggio con prelievo costante dei campioni sui punti più significativi della rete interessata e invita a considerare che il prelievo dei campioni deve rispettare precisi criteri igienico-sanitari ed essere eseguito da personale specializzato ed analizzato da laboratori accreditati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chi procura falsi allarmi rischia la denuncia- A riguardo è utile ricordare, soprattutto alla luce dei continui controlli che le autorità predisposte (VUS, ASL e ARPA) hanno effettuato e continuano ad effettuare su tutta la rete idrica interessata, che coloro che dovessero procurare falsi allarmi corrono il rischio di denuncia.  


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Le Frecce Tricolori nei cieli di Perugia, domani il grande giorno per ammirare la pattuglia acrobatica

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

  • LA LETTERA al sindaco. Ordinanza: "Non si interviene così: chi ha sbagliato paghi ma senza penalizzare noi commercianti"

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

Torna su
PerugiaToday è in caricamento