Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca Gubbio

"Ti pago con un assegno, va bene?", ma dopo averlo compilato va dai Carabinieri a denunciare lo smarrimento

L'uomo è finito sotto processo per calunnia avendo accusato il creditore di aver ricettato o di essersi appropriato illecitamente del titolo

“Va bene se ti pago con un assegno?”, ma dopo averlo compilato va dai Carabinieri a denunciare di aver smarrito il titolo bancario.

L’imputato, un 38enne di Gubbio difeso dall’avvocato Silvia Terradura, è finito davanti al giudice del Tribunale penale di Perugia con l’accusa di calunnia “perché denunciando lo smarrimento dell’assegno … dell’importo di 520 euro” emesso a favore di un creditore, “lo incolpava di avere ricettato o di essersi appropriato di detto titolo, pur sapendolo innocente, avendo egli stesso consegnato l’assegno dopo averlo compilato”.

I fatti sono avvenuti a Gubbio il 21 settembre del 2019.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ti pago con un assegno, va bene?", ma dopo averlo compilato va dai Carabinieri a denunciare lo smarrimento
PerugiaToday è in caricamento