Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

Dopo le voci che si sono rincorse tutta la mattina di oggi, arriva la nota ufficiale per fare chiarezza su un soggetto a rischio presente a Trestina

La voce circolava da questa mattina ma non c'erano conferme ufficiali. Dopo il caso di un contagio sospetto da coravirus- con tanto di task-force sanitaria in azione - ad Assisi (una turista italiana ora ricoverata in isolamento al reparto di malattie infettive di Perugia), ora la conferma anche di un soggetto a rischio anche in Altotevere: sempre una donna, sempre del nord. Ma in questo caso non presentava sintomi ma, secondo quanto si è saputo, sarebbe stata nei giorni scorsi in contatto con soggetti contagiati o sotto-osservazione. La donna non è ricoverata ma ha lasciato l'Umbria per ritirarsi in una quarantena precauzionale nella sua dimora. Stesso trattamento per la sua famiglia. La nota ufficiale del sindaco Luciano Bacchetta. 

In merito alle preoccupazioni che stanno emergendo nella comunità di Trestina il sindaco, Luciano Bacchetta, in costante contatto con il Commissario Straordinario della Usl Umbria 1, Dr. Silvio Pasqui, trasmette la comunicazione seguente della Dr.ssa Daniela Felicioni direttore del distretto sanitario altotevere umbro. “Comunicazione in merito a signora presente a Trestina proveniente da Lodi.  Si informa che la donna segnalata dalla Usl di Lodi come contatto di caso infetto da nuovo coronavirus ha lasciato volontariamente la località di  Trestina , dove si era recata negli ultimi giorni, dopo aver informato i colleghi del Dipartimento di Prevenzione, che le hanno raccomandato di mettersi in auto e recarsi direttamente alla propria residenza senza fare soste  sotto la sua diretta responsabilità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Della cosa i colleghi hanno informato sia la locale stazione di Polizia che la USL di residenza di altra Regione. Si tiene a precisare che la signora è sempre stata asintomatica. I familiari della persona sono in regime di quarantena per ovvi motivi precauzionali”. Il sindaco, Luciano Bacchetta, comprendendo le preoccupazioni dei cittadini di Trestina comunica che “terrà costantemente informata la comunità locale” invitando tutti al rispetto delle “norme igienico-sanitarie” diramate a livello nazionale e dalla task-force regionale presso la sede della Protezione Civile a Foligno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento