Castelluccio, la strada della speranza è realtà: "Dall'8 luglio sarà riaperta"

A seguito di alcuni recenti interventi ultimati, in particolare la demolizione di alcuni massi sul pendio sovrastante la strada provinciale, la Provincia, in data 29 giugno,  ha revocato le ordinanze di interruzione del transito

Sì, c'è la data. E sì, sarà riaperta.  “Le strade provinciali sull’altopiano di Castelluccio sono liberamente percorribili”. A renderlo noto sono il Presidente della Provincia di Perugia, Nando Mismetti, e la consigliera con delega alla viabilità, Erika Borghesi.

A seguito di alcuni recenti interventi ultimati, in particolare la demolizione di alcuni massi sul pendio sovrastante la strada provinciale, la Provincia, in data 29 giugno,  ha revocato le ordinanze di interruzione del transito sulla SP 477/3 (per il valico di Forca di Presta), sulla SP 477/1 (tratto iniziale di 5 km) e sulla SP 477/2, nel tratto lungo il Pian Grande di Castelluccio fino all’abitato. "Proseguono inoltre con ogni possibile rapidità i lavori lungo i restanti tratti della SP 477/1 e della SP 477/2 - scrive la Provincia - , inclusi gli interventi necessari per riaprire tali tratti al transito (anche con limitazioni, cioè sensi unici alternati a vista e semaforici), entro la scadenza fortemente richiesta dell’8 luglio prossimo".

E’ stato possibile attivare questi interventi per la riapertura con limitazioni non appena pervenuta, non molti giorni fa, la comunicazione di finanziamento degli stessi e la dichiarazione della loro coerenza con il “Programma degli interventi di ripristino della viabilità” redatto dal Soggetto Attuatore (ANAS) che, come previsto dall’ordinanza del capo Dipartimento della Protezione Civile n° 408 del 15 novembre 2016, svolge, per gli interventi attuati dagli enti gestori locali, un ruolo di coordinamento operativo e di monitoraggio dell’esecuzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Finora, per lavori di messa in sicurezza e di ripristino della viabilità di propria competenza danneggiata dal sisma, la Provincia di Perugia ha ultimato otto interventi, di varia entità, per un importo complessivo di circa 2,3 milioni di euro, di cui 1,6 milioni riguardanti proprio i tre tronchi della SP 477 di Castelluccio. “In questi mesi l’Area viabilità dell’Ente – dichiarano Mismetti e Borghesi – si è fortemente impegnata per riaprire la strada in tempi rapidi, creando così le condizioni per aprire nuovamente al traffico, anche se a senso unico alternato, la strada in questione, a partire da sabato 8 luglio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 4 positivi a Passignano sul Trasimeno, il sindaco blocca eventi, feste e cerimonie

  • Tragedia in Grecia: a Solomeo l'ultimo saluto a Carlotta Martellini, fiore appassito troppo in fretta

  • L'ultimo saluto a Carlotta Martellini, il funerale fissato per sabato 1 agosto a Solomeo

  • Scooter parcheggiato davanti alla porta di casa per una notte intera: "Complimenti, il centro è tutto tuo"

  • Tragedia di Mykonos, Carlotta e la sua risata: il ricordo delle amiche. Il professore ai genitori: "Avete solo cercato la felicità di vostra figlia"

  • Coronavirus in Umbria, è un neonato il nuovo paziente ricoverato a Perugia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento