rotate-mobile
Cronaca Marsciano

Bocconi avvelenati, cane salvato dai veterinari

I carabinieri forestali bonificano i campi e recuperano due polpette killer

Nei giorni scorsi al Nucleo carabinieri forestali di Marsciano è stato segnalato l’avvelenamento di un cane avvenuto durante una passeggiata in un terreno agricolo nella zona di San Biagio della Valle.
La proprietaria, ai primi sintomi di avvelenamento, ha prontamente trasportato il proprio cane all’Ospedale Veterinario Universitario Didattico dell’Università degli Studi di Perugia. 
Il cane è stato salvato dopo essere sottoposto a lavanda gastrica e dalle analisi del contenuto gastrico eseguite presso l’Istituto Zooprofilattico di Perugia, è stata accertata presenza di sostanze velenose quale metaldeide (lumachicida). 
La zona è stata bonificata dal Nucleo Cinofilo Antiveleno di Rieti che ha rinvenuto altri due bocconi all’interno dei quali è stata accertata la presenza dello stesso veleno. 
Il comune di Marsciano ha collocato dei cartelli di avviso nella zona di ritrovamento per evitare ulteriori rischi sia per gli animali domestici e selvatici sia per le persone, in particolare bambini, sono in corso le indagini per risalire al responsabile da parte dei Carabinieri Forestali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bocconi avvelenati, cane salvato dai veterinari

PerugiaToday è in caricamento