rotate-mobile
Cronaca

Aggredisce il compagno della madre e poi cerca di armarsi con un coltello: 23enne cacciato da casa e denunciato

E' stato denunciato per i reati di lesioni personali e tentate lesioni personali aggravate. Il coltello, invece, è stato sottoposto a sequestro

Gli agenti della Polizia del Commissariato di Assisi, in collaborazione con il personale della Polizia Locale, sono intervenuti in aiuto ad una donna, la quale, visibilmente agitata, aveva chiesto il loro intervento per impedire che la lite tra il figlio e il proprio compagno degenerasse.

Giunti sul posto, gli operatori hanno preso contatti con gli agenti della Polizia Locale, i quali, sentiti in merito, hanno spiegato che, secondo quanto riferito dal figlio della donna – un cittadino romeno, 1999 - al culmine di una violenta lite verbale, questo era stato aggredito e minacciato dal compagno della madre. Il giovane, in palese stato di ebbrezza, si era poi allontanato velocemente. Mentre i poliziotti erano impegnati a sentire la madre del ragazzo e il compagno – un cittadino romeno, classe 1979 -, il 23enne è sopraggiunto all’improvviso, colpendo con un pugno l’uomo.

Fermato dagli agenti, dopo essere stato tranquillizzato, il giovane è stato accompagnato all’interno dell’abitazione del 43enne per prendere i propri effetti personali e allontanarsi. È stato in quel momento che la donna ha notato il figlio prendere un coltello da cucina e occultarlo sotto gli indumenti. Dopo aver avvisato i poliziotti, il giovane è stato disarmato e accompagnato negli uffici del Commissariato dove, al termine delle attività di rito, è stato denunciato per i reati di lesioni personali e tentate lesioni personali aggravate. Il coltello, invece, è stato sottoposto a sequestro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce il compagno della madre e poi cerca di armarsi con un coltello: 23enne cacciato da casa e denunciato

PerugiaToday è in caricamento