rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca

In Umbria si vive più a lungo: le nonne battono alla grande i nonni, i dati dell'Istat

In Umbria le aspettative di vita sono tra le più alte del Paese. E' questa una delle pochissime buone notizie che emerge dall'analisi dell'Istat sulla demografia della nostra regione. Culle vuote, calo dei residenti, paesi sempre più lillipuziani, giovani in fuga, ma chi resta può sperare di vivere a lungo anche grazie all'ottimo livello di sanità, la possibilità di acquistate alimenti genuini e la qualità dell'aria (anche se nei comuni maggiori spesso vengono sforati i limiti previsti per lo smog).

Sono comunque le donne quelle che vivono decisamente più a lungo: la media è di 85,8 anni ben 2 anni in più rispetto al 2000. Mentre gli uomini si attestano ad una soglia di 81,2 anni, ben 4 anni e sei mesi in meno rispetto all'altro sesso. Ma gli uomini si possono consolare con il fatto che in 14 anni hanno "recuperato" ben 3 anni in più. Il 39,4 per cento della popolazione anziani (over 65) però è parzialmente o completamente dipendente dalle famiglie o da strutture sanitarie. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Umbria si vive più a lungo: le nonne battono alla grande i nonni, i dati dell'Istat

PerugiaToday è in caricamento