Attualità

Tartufo bianco, i primi super 'regali' dai boschi dell’Altotevere

‘Lady trifola’ Elisa Ioni scova quattro esemplari per un peso di circa 1,2 chilogrammi

Maxi-trifole dai boschi dell’Altotevere: la stagione del tartufo bianco si apre all’insegna di qualità super e quantità che fa ben sperare. “L’estate molto calda e asciutta ci aveva dato da pensare che la stagione sarebbe stata mediocre (anzi pessima). Invece le nostre colline in particolare le zone città di Castello, Pietralunga, Montone, Umbertide e Gubbio ci riservano sempre delle sorprese”. Elisa Ioni, manager di una nota azienda della lavorazione dei tartufi, ribattezzata ‘Lady trifola’ per la passione per la ricerca del prezioso tubero, mostra orgogliosa accanto al proprio compagno, Giuliano Martinelli, le foto eloquenti del ‘bottino’ dell’uscita domenicale, con vanghino in spalla e cane, di alcuni tartufai della zona.

Sono circa 1.192 chilogrammi di tartufo bianco profumatissimo (quattro esemplari bellissimi rispettivamente da 410 grammi, 348 grammi, 252 grammi e 180 grammi) scovati sotto terra. Il prezzo va da 1.500 a 3.000 al chilogrammo in base alla pezzatura. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tartufo bianco, i primi super 'regali' dai boschi dell’Altotevere

PerugiaToday è in caricamento