Martedì, 18 Maggio 2021
Attualità

Riapertura scuole, Cgil: "Ritardi e criticità, serve un confronto su trasporti e sicurezza"

Mancano poche settimane alla riapertura della scuola, con gli studenti lontani dai banchi dal lockdown di marzo. Nodo sicurezza e trasporti, la Cgil chiede un confronto con i lavoratori del settore

Ritardi e criticità per la ripartenza delle scuole il prossimo 14 settembre e incertezze sia sul fronte dei trasporti pubblici che sul versante della sicurezza interna degli istituti scolastici. Ad evidenziare queste perplessità, è la camera del Lavoro di Perugia, con l’auspicio che vengano “superate al più presto”. Il ritorno sui banchi per migliaia di studenti è, dunque, alle porte e l’obiettivo, come sottolinea Filippo Ciavaglia, segretario generale della Cgil, è quello di garantire sicurezza per tutti durante questa attesa ripartenza.

Necessario, per il sindacato, un confronto tra le varie rappresentanze dei lavoratori dei settori coinvolti (scuola, trasporti, ma anche mense e pulizie) che possa essere intensificato già dalle prossime ore: “Far ripartire le attività scolastiche in presenza è l’obiettivo per il quale da mesi stiamo lavorando - spiega Ciavaglia - convinti che il diritto all’istruzione sia una priorità assoluta, da sostenere con forza, non a parole, ma attraverso una politica di forte e significativo investimento”.

“Non possono bastare le rassicurazioni a mezzo stampa dell’assessore Melasecche o di qualche amministratore comunale - continua il segretario generale della Cgil di Perugia - perché qui parliamo di migliaia di ragazze e ragazzi che dal 14 settembre riprenderanno a muoversi con i mezzi pubblici”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riapertura scuole, Cgil: "Ritardi e criticità, serve un confronto su trasporti e sicurezza"

PerugiaToday è in caricamento