Attualità

Perugia, le prime donne rossiniane interpretate da Diana Bertini e narrate da Stefano Ragni

Un concerto-conferenza inserito nella kermesse La Grande Classica al Borgo, voluta da Agimus e Associazione Borgo Sant'Antonio presso la chiesa del Santo col porcellino

Le prime donne rossiniane interpretate da Diana Bertini e narrate da Stefano Ragni. Un concerto-conferenza inserito nella Kermesse La Grande Classica al Borgo, voluta da Agimus e Associazione Borgo Sant'Antonio, presso la chiesa del Santo col porcellino.

Di rossiniano c’era, in primis, Isabella Colbran, prima moglie del genio pesarese, tormentata dal tarlo del gioco d’azzardo. Come lei Adelina Patti, Marietta Brambilla, Maria Garcìa Maliran, Pauline Viadot Garcìa.

Ma cos’hanno fatto di straordinario queste signore del palcoscenico?

Ce lo racconta Diana Bertini in una sua approfondita ricerca, affidata alla narrazione sicura di Stefano Ragni, grande affabulatore, oltre che concertista e pianista accompagnatore di rango.

Dunque, queste signore erano così esigenti da voler inserite per contratto, in opere famose, delle cantate scritte da loro stesse. Se non era l’autore a cucire loro un abito musicale su misura (delle capacità vocali e dei gusti personali), se lo tagliavano e cucivano da sole. Loro stesse musiciste, o parenti di musicisti, godevano di una robusta preparazione  e componevano, pubblicavano, eseguivano, romanze, song, chanson… canzoni, insomma. Ed erano celebri anche per la passione competente con cui eseguivano le opere di Rossini. Certo che le composizioni del Maestro erano di un altro livello, ma anche loro se la cavavano. Contando poi sull’ammirazione di tanti estimatori che, dietro di loro, perdevano sonni e capitali.

Diana Bertini ci ha messo del suo, sfoderando bravura e simpatia. Otre che complicità col Maestro Ragni, sempre ironico e gradevole. Diana si è esibita nei più importanti ruoli di mezzosoprano e contralto in importanti teatri nazionali e internazionali. Diretta da bacchette come Chailly, Gatti, Licata e altra ottima compagnia.

Per rifare la bocca all’uditorio, Diana Bertini ha proposto come bis due cantate dalla Carmen di Bizet che ci hanno riconciliato con la buona musica. Quella buona per davvero.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, le prime donne rossiniane interpretate da Diana Bertini e narrate da Stefano Ragni

PerugiaToday è in caricamento