INVIATO CITTADINO Il monumento al Bersagliere dimenticato chiede aiuto

Parco della Pescaia, quel monumento al Bersagliere (con la tromba appartenente a Renato Salucci) marca visita... e nulla funziona più: né faretti tricolori né fontana

Parco della Pescaia… quel monumento al bersagliere marca visita. Ne abbiamo parlato con l’architetto Mauro Monella, che lo progettò e ne curò la realizzazione oltre una quindicina di anni fa, con inaugurazione nel 2002.

L’operazione fu effettuata curis et impensis dell’ANB, Associazione Nazionale Bersaglieri. In seguito il monumento fu donato al Comune di Perugia che s’impegnò a manutenerlo. Promessa non mantenuta.

L’opera è semplicemente strepitosa… e unica. Il profilo stilizzato del bersagliere venne realizzato in una fonderia di Ancona ed è un capolavoro.

Non molti sanno che la tromba, saldata al profilo metallico del bersagliere, è reale ed è appartenuta al bersagliere Renato Salucci, personaggio del Borgo Sant’Antonio. Lo abbiamo conosciuto da anziano e ci risulta che fece volentieri quel dono, nella consapevolezza che il monumento avrebbe eternato il valoroso Corpo dei soldati di Lamarmora.

Un’altra particolarità del monumento è costituita da una fontana posta nel basamento. O meglio: c’era una volta la fontana.

Il basamento presenta due facce aperte: una sulla strada e l’altra sulla casa delle Associazioni, verso le vasche medievali per l’allevamento del pesce. Tra parentesi: sarebbe ora di finirla di chiamare quel parco “Verbanella”, che era il nome di una società di costruzione che non esiste più e che non riuscì – per fortuna della città e per effetto delle nostre proteste di cittadini – a cementificare quel luogo.

Dunque, nel cubo alla base c’era una fontana a circuito chiuso. Era illuminata da tre fari che proiettavano sull’acqua i colori della bandiera nazionale. Un trionfo di luci e di colori.

Ma è mancata la manutenzione, insieme alla vigilanza. La pompa è andata in tilt. Qualcuno ha sfilato i dadi di bloccaggio del plexiglas e ha portato via i faretti. Le lastre sono ora talmente opache e sporche che non si vede più l’interno. Ma è certo che la fontana non funziona più da anni e le luci si sono volatilizzate.

Dice un anziano frequentatore del parco: “La sera, ci venivamo a prendere il fresco. Era bello vedere quella fontana e la luce garantiva anche una certa sicurezza. Con tante brutte facce che si vedono in giro”.

Che fare? Risulta che i bersaglieri, attraverso le proprie associazioni, hanno sollecitato, ma nessuno ha risposto. Almeno fino ad oggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento