Vigili del fuoco, il sindacato Confsal insiste per l'ufficialità del Distaccamento di Norcia

Riconoscere "l’imprescindibile importanza strategica del distaccamento ne giustifica ampiamente la definitiva istituzione ed il completamento dell’organico"

La Segreteria Generale della Confsal-Vigili del fuoco conferma la linea relativa alla sede distaccata di Norcia, anche dopo la visita del sottosegretario On.le Stefano Candiani, accompagnato dal capo del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco, ing.
Fabio Dattilo del 18 gennaio.

Il sindacato ribadisce la necessità di "portare avanti, come prima ed importante opzione, la creazione di un distaccamento
permanente con il completamento della dotazione organica così come prevista dal decreto ministeriale, descrivendo inoltre la non conformità della classificazione del distaccamento (attualmente SDM), chiedendo la trasformazione, come dovrebbe essere stato fin dall’inizio in SD2, linea peraltro da sempre sostenuta anche dalle scriventi Segreterie, ribadita attraverso una debita
sottoscrizione sull'appunto consegnato al sottosegretario durante la sua recente visita presso il Comando di Perugia".
Il sindacato, "in considerazione che la suddetta visita al distaccamento di Norcia ha di fatto rappresentato una visita istituzionale e non una riunione sindacale e tenuto conto che ancora nessun documento ufficiale (a parte il decreto che istituisce il distaccamento) è stato emanato, abbiamo preferito attendere lo sviluppo di fatti, che abbiano la capacità di determinare scelte e decisioni concrete su cui poter, eventualmente, qualora la soluzione adottata non ci soddisfi, porre in essere tutte le azioni necessarie e consentite, per ribadire che l’imprescindibile importanza strategica del distaccamento ne giustifica ampiamente la
definitiva istituzione ed il completamento dell’organico previsto per tale tipologia".
Per il segretario provinciale Confsal Paolo Giordano e il segretario regionale Mirko Nocchi è preferibile "lasciare un canale di comunicazione 'diplomatico' sull'argomento, una sorta di attività 'parallela' di contatti, che sono in corso e sono continuamente
seguiti e curati in prima persona dal Segretario Generale, in contatto con le tutte le figure apicali del Dipartimento. Questo perché riteniamo fondamentale trovare il giusto metodo di approcciarsi con una dirigenza VV.F. che, guardando al presente, è certamente una dirigenza 'forte' con una presenza decisa e importante della politica, con la quale la nostra preferenza è stata quella di cercare un approccio deciso, dando importanza all’obbiettivo che è sempre quello di portare a casa il risultato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento