Attualità

Medico a bordo del 118 al Trasimeno, il presidente Squarta: "Garantire la sicurezza dei cittadini"

L'intervento dell'esponente di Fratelli d'Italia che chiede alla giunta regionale di chiarire sulle richieste dei cittadini di Passignano sul Trasimeno

Equipaggi del 118 in servizio al Trasimeno senza medico a bordo. Il presidente dell'assemblea legislativa Marco Squarta chiede chiarimenti al servizio sanitario regionale: "Sto ricevendo segnali di preoccupazione da cittadini di Passignano sul Trasimeno per una situazione che vedrebbe la mancanza del medico a bordo del servizio del 118 - dice Squarta - Siccome la preoccupazione in tal senso viene anche evidenziata da alcuni rappresentati istituzionali locali, credo sia opportuno che la Giunta regionale, nell’eventualità che queste notizie corrispondano al vero, intervenga con solerzia per chiarire questa spiacevole situazione".

Il rappresentate di Fratelli d'Italia ricorda che "il servizio sanitario territoriale, soprattutto in questo periodo, non solo non può essere per nessun motivo ridimensionato, ma anzi va potenziato su tutta l’area del Trasimeno. La presenza del medico all’interno del soccorso 118 accresce la sicurezza di cittadini, ed in questi mesi anche delle migliaia di turisti che stanno ritornando nella nostra regione. Oltretutto l’area del Trasimeno rappresenta una delle mete privilegiate del turismo mondiale".

Ed è proprio "per questo – prosegue Squarta– non possiamo permetterci alcun ridimensionamento di quei servizi che rappresentano la garanzia di livelli di sicurezza essenziali. La salute e la tranquillità delle persone – conclude – devono rappresentare una priorità assoluta per ogni livello istituzionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medico a bordo del 118 al Trasimeno, il presidente Squarta: "Garantire la sicurezza dei cittadini"

PerugiaToday è in caricamento