INVIATO CITTADINO Via Alessandro Pascoli, drastico abbattimento di alberi

Oltre una decina le piante in predicato di caduta e che dovranno essere tagliate alla base. Alcune, fortunatamente, sono da potare, anche se drasticamente

Via Alessandro Pascoli: tassativo abbattimento di alberi per mettere la zona in sicurezza. Oltre una decina le piante in predicato di caduta e che dovranno essere tagliate alla base. Alcune, fortunatamente, sono da potare, anche se drasticamente.

Ai nastri di partenza l’operazione indifferibile, resa più urgente alle recenti cadute che non hanno fortunatamente comportato danni alle persone. Ben tre le piante di grosse dimensioni che sono piombate a terra, come un fulmine a ciel sereno. Prova evidente di una loro intrinseca fragilità, dovuta a un incurabile e irreversibile ammaloramento. Dopo l’ultimo episodio, l’Agenzia Forestale, sollecitata dall’Amministrazione comunale, ha provveduto a un accurato dépistage che ha comportato la doverosa segnatura degli alberi in condizioni precarie.

D’altronde, anche un occhio profano può distinguere delle grosse cavità che evidenziano il lavoro di parassiti e xilofagi che, con pazienza certosina, rendono vulnerabili quei giganti del verde. Quelle tagliate alla base evidenziano pochi centimetri di legno residuo, mentre è ampia la zona svuotata dalla malattia (foto).

Le piante sono state segnate con una vernice rossa e contraddistinte da un numero progressivo che le denota. L’abbattimento era previsto per qualche giorno fa, ma è stato dilazionato, causa maltempo. Nella curva di innesto in via Santa Elisabetta è appoggiato un attrezzo dotato di cestello telescopico, sul quale dovranno salire gli operatori per sfrondare le piante prima dell’abbattimento del tronco.

Oltre alla parte terminale in basso di via Pascoli, sono state esaminate anche le piante di via Santa Elisabetta. Si tratta di alberi molto più giovani e ordinariamente sani. Specie quelli compresi tra la mensa universitaria e la Facoltà di Giurisprudenza, ex Mattatoio comunale. Dove, invece, una – in prossimità della Porta Balnearia – è stata appena resecata alla base.

Ce n’è anche un’altra, all’incrocio con via del Liceo (poco sotto l’edificio col Mosaico di Orfeo), più grossa e anziana, con una cospicua cavità che ne mina la stabilità comportandone l’abbattimento.

L’impegno del Comune è quello di ripiantare alberi della stessa specie al posto di quelli eliminati. Una sola accortezza: sarà bene distanziarli maggiormente. Infatti – osserva l’esperto – crescendo, gli alberi si ostacolano a vicenda nel ricevere la luce e questo può comportare dei problemi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 2 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'1 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • La Liguria ritorna in zona gialla mentre l'Umbria resta arancione: eppure i dati parlano chiaro, situazione migliore da noi...

Torna su
PerugiaToday è in caricamento