Martedì, 18 Maggio 2021
Attualità

INVIATO CITTADINO San Marco, crateri fuori dal mercato

Non buche ma crateri, sottolineano gli operatori open air di questo mercatino mensile seguitissimo dai perugini

San Marco, Mercatezio del secondo sabato del mese. Ingresso e uscita fra spaventose voragini. Non buche ma crateri, sottolineano gli operatori open air di questo mercatino mensile seguitissimo dai perugini. Anche perché vi si trovano prodotti naturali, di sicura affidabilità.

Fra i mercatari, le Olivastre di Passignano, coi loro prodotti oleari, dall’extravergine al cioccolato, ai cosmetici. Ma anche formaggi e ricotte ovine e caprine. La magica foglia di aguleri, originaria della Nigeria e proposta dal biafrano William. È prodotta a Corciano-Magione. Chi l’ha provata fa ormai a meno di privazioni alimentari e pillole antipertensive.

E poi: pasta integrale, verdure biologiche, miele e legumi coltivati a casa nostra.

Insomma, la clientela è vasta e fidelizzata. L’unica nota stonata è costituita dalla sede che in entrata e in uscita risulta impraticabile. Con mezzi costretti allo slalom col rischio di impattarsi a vicenda.

Non ci vorrebbe molto a sistemare. Peraltro il piazzale è a posto. L’ingresso invece no. Si dice a causa del fatto che i mezzi sottosterzo portano via materiali. Ammesso che sia così, quei materiali si possono rimettere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO San Marco, crateri fuori dal mercato

PerugiaToday è in caricamento