INVIATO CITTADINO Inaugurazione con polemiche del restaurato Arco dell’Orsini ai Giardini del Frontone

Il cittadino Giuliano Cianelli, in una lettera al Comune di Perugia, esprime perplessità relativamente all’inaugurazione di oggi pomeriggio del restaurato Arco degli Arcadi dell’Orsini ai Giardini del Frontone, grazie al contributo del FAI

Il cittadino Giuliano Cianelli, in una lettera al Comune di Perugia, esprime perplessità relativamente all’inaugurazione di oggi pomeriggio del restaurato Arco degli Arcadi dell’Orsini ai Giardini del Frontone, grazie al contributo del FAI. Evento che proseguirà poi presso l' Aula Magna della Facoltà di Agraria.
 

ARGOMENTO E MOTIVI DI DISSENSO.


DATA INOPPORTUNA (viola la par condicio?)

“La data prescelta per questo evento – scrive Cianelli – è alquanto inopportuna, visto il periodo preelettorale e a pochi giorni dal voto”.

BASTAVA SOLO ASPETTARE. “Pur non esprimendo il FAI una  lista candidata in queste elezioni, la necessità di rivolgere il nostro ringraziamento in questa circostanza e nell’immediato è abbastanza discutibile… Sarebbe stato più opportuno, al fine di evitare eventuali polemiche, posticipare l’evento a dopo le elezioni, magari quando sarà insediata la nuova Giunta e i relativi Assessori delegati. Spostarla di poche settimane non avrebbe cambiato nulla. Potevamo attendere qualche settimana per manifestare il nostro riconoscimento alla meritoria Associazione che tutela l’arte e l’ambiente”.

Questo per il presente.

Quanto, invece, all’immediato futuro, in termini di utilizzo di quello storico e antichissimo giardino, LA POLEMICA SALE AL CALOR BIANCO.

“A seguito di questo evento – scrive Cianelli – proprio due giorni dopo si terrà negli stessi Giardini del Frontone, fino al giorno delle elezioni, il discutibile Street Food, che ha già fatto parlare con toni polemici in diverse circostanze, non tanto per la manifestazione gastronomica in sé, quanto per l’impropria utilizzazione, a tal fine, di questo spazio verde la cui natura confligge con quell’evento che ha già arrecato danni, con sversamenti di olii e quant’altro sulla vegetazione e sui sentieri”.

 MOLTO RESTA ANCORA DA FARE. Cianelli sottolinea anche “la necessità di intervenire sul restauro globale degli stessi giardini, che comprendano sia i viali centrali e pedonali, i quali attualmente, in giorni di pioggia, si trasformano in paludi poco… attraversabili”.


 

L’AUSPICIO. “Ci auguriamo comunque – questa la conclusione – che, successivamente all’insediamento della nuova Giunta, l’Assessore delegato all’utilizzo e alla tutela delle Aree Verdi cittadine, vorrà rivedere l’uso più congruo, che non sia prevalentemente fieristico e gastronomico”.

Potrebbe interessarti

  • Igiene del letto, quante volte cambiare le lenzuola?

  • Lavastoviglie pulita e profumata, ecco i rimedi naturali

  • Invasione di formiche, come eliminarle con i rimedi naturali

  • Grande Fratello 2019, vince la concorrente umbra Martina Nasoni

I più letti della settimana

  • Quando iniziano i saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Tragico incidente stradale a Ponte Valleceppi, muore l'imprenditore perugino Massimo Bendini

  • Perugia, follia al Pronto Soccorso: familiare di un paziente aggredisce e colpisce in faccia un infermiere

  • Città di Castello, marito e moglie scomparsi: la ricerca finisce in tragedia, trovati morti

  • Incidente stradale a Castiglione del Lago, due feriti

  • Città di Castello, coppia di francesi scompare nel nulla: ricerche in corso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento