Esercito a Fontivegge? No, però arrivano i 'Portieri di Quartieri' per manutenzioni, raccogliere segnalazioni e decoro

A partire dal mese di febbraio 2020 tre “Portieri di Quartiere” saranno presenti nel territorio di Fontivegge, Bellocchio e Madonna Alta

Dell'esercito con operazione strade sicure, purtroppo, nessuna traccia o prospettiva futura, anche dopo l'ultimo comitato per l'ordine pubblico in Prefettura. Per adesso i cittadini di Fontivegge, alle prese con un degrado e crimine quotidiani, dovranno accontentarsi e sperare nell'arrivo di nuovo figure civili, non armate, ma al servizio della comunità. Oltre che della nuova sede di vigili urbani in zona via del Marcello. A partire dal mese di febbraio 2020 tre “Portieri di Quartiere” saranno presenti nel territorio di Fontivegge, Bellocchio e Madonna Alta. Questo nuovo servizio sperimentale verrà presentato in conferenza stampa, lunedì 17 febbraio, presso lo spazio co-working “Binario 5” a Fontivegge (Perugia) – alle ore 11. Attraverso la presenza e l’operato dei “Portieri”, l’intento è quello di migliorare il decoro del territorio e supportare i cittadini con figure di riferimento quotidianamente presenti nel quartiere, in una fase di trasformazione per l’intera area.

Ai 3 Portieri di Quartiere – operatori ‘senior’– saranno affiancati entro primavera 10 giovani portieri tra i 18 e i 35 anni che verranno selezionati tramite un bando per tirocini extracurriculari che sarà pubblicato nelle prossime settimane. I Portieri di Quartiere avranno compiti generali e specifici. Tra i primi, costruire, supportare e rafforzare la comunità, occupandosi delle relazioni con i cittadini e le associazioni sul territorio.  Il sistema dei “Portieri” avrà anche compiti specifici di informazione e ricezione delle segnalazioni, presenza continua tra parchi e strade, piccole manutenzioni e supporto agli anziani.

I ‘Portieri di Quartiere’ sono figure previste nell’ambito dell’intervento “REGENERATION CENTER” - Azione 1 “Portieri di comunità” Co-progettato dal Consorzio Auriga - del Progetto “Sicurezza e sviluppo per Fontivegge e Bellocchio” del Comune di Perugia cofinanziato dal “Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia” della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, contagio, la malattia e la prevenzione

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento