Attualità

Coronavirus, vaccino AstraZeneca: somministrazione 'autorizzata' fino ai 65 anni

Il Ministero della Salute: "Sulla base di nuove evidenze scientifiche si aggiornano le modalità di somministrazione del vaccino AstraZeneca nella fascia di età compresa tra i 18 e i 65 anni"

"Sulla base di nuove evidenze scientifiche si aggiornano le modalità di somministrazione del vaccino AstraZeneca nella fascia di età compresa tra i 18 e i 65 anni". A darne notizia è il Ministero della Salute, con una news pubblicata sulla sezione dedicata al coronavirus. "Con la Circolare 22 febbraio 2021 - si legge sul sito del Ministero - , è data infatti la possibilità di “offrire il vaccino fino ai 65 anni (coorte 1956) compresi i soggetti con condizioni che possono aumentare il rischio di sviluppare forme severe di COVID-19” ma "ad eccezione dei soggetti estremamente vulnerabili”".

E ancora: "Le nuove evidenze scientifiche riportano dati di immunogenicità in soggetti di età superiore ai 55 anni e stime di efficacia del vaccino superiori a quelle precedentemente riportate. La circolare è emanata in attesa dell’aggiornamento del documento Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19 (agg.to 8 febbraio 2021)".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, vaccino AstraZeneca: somministrazione 'autorizzata' fino ai 65 anni

PerugiaToday è in caricamento