Attualità

Coronavirus, vaccino Sputnik V: i chiarimenti dell'Aifa sull'autorizzazione

L'Ema "non ha ricevuto ad oggi una domanda di revisione ciclica (rolling review) o di autorizzazione all’immissione in commercio"

Coronavirus, i chiarimenti dell'Agenzia italiana del farmaco sul vaccino russo "sull'autorizzazione". Come spiega una nota di Aifa, pubblicata sul sito, "l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) non ha ricevuto ad oggi una domanda di revisione ciclica (rolling review) o di autorizzazione all’immissione in commercio per Sputnik V (Gam-COVID-Vac), vaccino sviluppato dal Centro nazionale di epidemiologia e microbiologia di Gamaleya in Russia, nonostante alcune notizie riportino il contrario".

L'Ema, prosegue l'Agenzia italiana del farmaco, "ha fornito agli sviluppatori del vaccino un parere scientifico con gli orientamenti normativi e scientifici più recenti per lo sviluppo del vaccino. In linea con la politica di trasparenza dell'Agenzia, il vaccino è stato inserito nell'elenco di medicinali e vaccini anti-COVID-19 che hanno ricevuto un parere scientifico dall'Agenzia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, vaccino Sputnik V: i chiarimenti dell'Aifa sull'autorizzazione

PerugiaToday è in caricamento