Sabato, 24 Luglio 2021
Attualità

Coronavirus, ordinanza del ministro Speranza: "Visite in sicurezza in tutte le rsa"

Coletto: "Ora, nel rispetto dei protocolli, pensiamo a programmare le riaperture delle Rsa e permettere così alle famiglie di ritrovarsi"

"Ho firmato l’ordinanza che consentirà le visite in piena sicurezza in tutte le Rsa. Ringrazio le Regioni e il Comitato Tecnico Scientifico che hanno lavorato in sintonia con il Ministero della Salute per conseguire questo importante risultato. È ancora necessario mantenere la massima attenzione e rispettare le regole e i protocolli previsti, ma condividiamo la gioia di chi potrà finalmente rivedere i propri cari dopo la distanza indispensabile per proteggerli".

Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha annunciato l'Ordinanza che permette la visita di familiari e visitatori in tutte le strutture residenziali sanitarie e socio-sanitarie nel rispetto delle indicazione formulate nel documento "Modalità di accesso/uscita di ospiti e visitatori presso le strutture residenziali della rete territoriale", elaborato con Regioni e Comitato tecnico scientifico. 

"Accogliamo con soddisfazione una notizia attesa e per la quale ci siamo convintamente adoperati a livello nazionale, prima in Commissione salute e poi in Conferenza Stato-Regioni. Ora, nel rispetto dei protocolli, pensiamo a programmare le riaperture delle Rsa e permettere così alle famiglie di ritrovarsi": così l’assessore alla Salute della Regione Umbria, Luca Coletto, sull’ordinanza firmata dal ministro Speranza.

Come spiega la Regione Umbria "dal primo momento in cui si è verificata l’emergenza sanitaria, l’assessore Coletto ha dedicato molta attenzione alle persone anziane e ai soggetti fragili, e così, come nella fase in cui la pandemia è esplosa aveva visto nella chiusura delle Rsa la migliore opzione per mettere in sicurezza i soggetti più a rischio, ora con i contagi in calo e la vaccinazione di tutti gli ospiti delle strutture protette e degli operatori, ha convintamente caldeggiato la riapertura alle visite dei parenti".  

"Nonostante il covid non sia stato sconfitto – ha detto l’assessore – ora siamo nelle condizioni di poter programmare delle riaperture in sicurezza grazie alla copertura dei vaccini. E’ vero la pandemia è ancora una realtà, ma ci sono dei risvolti umani di cui tener conto e gli affetti in alcuni casi potenziano gli effetti dei farmaci".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, ordinanza del ministro Speranza: "Visite in sicurezza in tutte le rsa"

PerugiaToday è in caricamento