Coronavirus: paura, dolore, eroismo e solidarietà, un mese fa il primo contagio

Lettera aperta del commissario straordinario dell’Azienda Usl Umbria 2 Massimo De Fino: "Siamo distanti ma uniti per vincere questa guerra globale. Il ruolo di ciascuno è fondamentale"

Riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta del commissario straordinario dell’Azienda Usl Umbria 2 Massimo De Fino in occasione del doloroso anniversario dell'esplodere dell'emergenza sanitaria un mese fa.

"Oggi è il 28 marzo. E’ trascorso un mese esatto dal primo caso di positività al Covid-19 nel nostro territorio. Trenta giorni che hanno cambiato la nostra vita e quella dei nostri cari, che hanno generato sentimenti contrastanti. Paura, dolore, disperazione ma anche unità, condivisione, solidarietà, eroismo.

Siamo distanti ma uniti per vincere questa guerra globale. Il ruolo di ciascuno è fondamentale.

Chi rispetta le misure e le indicazioni nazionali che risultano decisive per contenere il contagio rafforza l’esercito in prima linea degli operatori sanitari e di tutti coloro che garantiscono le attività prioritarie e vitali nelle nostre comunità. Ognuno è chiamato a fare la propria parte.

Siamo chiamati tutti ad uno sforzo sovrumano per sconfiggere un nemico invisibile ma così presente nella vita di ciascuno di noi. Per restituire la normalità, la vita, gli affetti, le cure e la serenità ai nostri anziani, la prospettiva alle giovani generazioni, il lavoro, lo sviluppo, i sogni.

Sento il dovere di ringraziare tutti voi, cari amici e colleghi.

Tutti gli operatori sanitari in prima linea, del servizio di emergenza 118, dei reparti ospedalieri, dei servizi territoriali e domiciliari, del servizio di prevenzione, della sorveglianza sanitaria.

Un sentito ringraziamento ai medici di medicina generale, del servizio di continuità assistenziale e ai pediatri di libera scelta, al team di supporto psicologico e a tutti i professionisti e al personale dell'Azienda Usl Umbria 2 tecnico e amministrativo.

Esprimo ammirazione per la solidarietà, la sensibilità e il senso civico dimostrati. Sono onorato di collaborare con voi in un momento così drammatico per la vita di ciascuno e questi segnali rappresentano speranza e positività nell’affrontare l’impegno quotidiano.

Un ringraziamento all’istituzione regionale, alla presidente Tesei, all’assessore Coletto che stanno affrontando con coraggio e determinazione questa fase drammatica e supportano con vicinanza e condivisione il nostro duro lavoro nei territori.

Grazie anche ai cittadini, agli imprenditori, alle realtà economiche e produttive della nostra regione, al mondo dell’associazionismo che hanno voluto testimoniare con messaggi accorati di affetto, gratitudine e vicinanza ai nostri professionisti e con tante donazioni, dal piccolo granello di sabbia al mare, la loro partecipazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ce la dobbiamo fare, ce la faremo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 28 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento