Ambulatorio Solidale, la Diocesi di Perugia offre un presidio sanitario per i più poveri

Si svolge presso la Clinica Lami una volta a settimana ed è sostenuto dalla Diocesi di Perugia e di Camerino, proprietaria della struttura. Ma il cuore dell'iniziativa è il volontariato di medici e specialisti: per questo è nata la campagna "Ho bisogno di te"

Un gesto concreto che va oltre parole, politiche e progetti. E' questa l'essenza dell'"Ambulatorio della Solidarietà” presentato oggi a Perugia dal cardinale Gualtiero Bassetti, con l’arcivescovo di Camerino-San Severino Marche mons. Francesco Massara e i presidenti della Casa di Cura “Clinica Lami” dottor Fabio Barboni e dell’Amci di Perugia dottor Marco Dottorini.

Si tratta di un ambulatorio per pazienti indigenti, coloro che non hanno la possibilità economica di pagarsi una visita specialistica o degli accertamenti clinici e per tale motivo non si curano. E’ un progetto promosso da Caritas diocesana, Ufficio diocesano per la pastorale della salute, Sezione perugina dell’Amci (Associazione medici cattolici italiana) in collaborazione con la stessa “Clinica Lami”.

L'Ambulatorio infatti si svolgerà proprio presso i locali della clinica perugina (ma di proprietà della diocesi marchigiana) e per sostenere le spese dell'iniziativa le due diocesi hanno messo a disposizione un fondo economico dedicato. Poi però sarà necessario che medici e specialisti scendano in campo, ciascuno secondo le proprie possibilità di tempo e la propria generosità.

L'Ambultaorio Solidale rientra fra le iniziative promosse a Perugia in occasione della Giornata del malato, che la Chiesa celebra nel mondo l’11 febbraio, festa liturgica della Madonna di Lourdes.

I numeri della povertà sanitaria

Secondo i rilevamenti Istat 2018, in Italia ci sono 5 milioni di persone in povertà assoluta e ben 9 milioni in povertà relativa. Tra questi rientrano le persone che non possono permettersi di pagare le cure mediche.

In Umbria, su 850.000 abitanti, son0 113.000 le persone in povertà relativa, dato che corrisponde al 14,6% della popolazione totale. Il numero è ben superiore alla media nazionale, che si attesta su 11,8%. 

Già da cinque anni presso la Caritas Diocesana di Perugia è presente un Consultorio medico, utile più che altro a consegnare medicinali e indirizzare le persone più in difficoltà verso i servizi medici più appropriati. Ma questi numeri tanto importanti hanno spinto la diocesi di Perugia fare di più isitituendo un vero e proprio ambulatorio. L'imput è arrivato dall'Associazione Medici Cattolici di Perugia, che lanciato la campagna "Ho bisogno di te", rivolta a medici e specialisti chiamati per donare un'ora del proprio tempo e professionalità all'Ambulatorio Solidale. "Testimonial" d'eccezione della campagna, il venerabile Vittorio Trancanelli, medico perugino in odore di sanità, morto a Perugia nel 1998.

Per aderire alla "call" si può scrivere ad amciperugia@gmail.com

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Piante antizanzare da coltivare sul balcone o in giardino

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Umbria, il pitbull morde una persona in fila alla tabaccheria: la padrona fa finta di niente e se ne va, denunciata

Torna su
PerugiaToday è in caricamento