menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Farmacie comunali, crescono ancora i ricavi Afas e si pensa a nuovi investimenti e servizi

Ribadito il ruolo di presidio sanitario del territorio e di sostegno alla popolazione. Il bilancio presto in consiglio comunale

Il Piano programma e bilancio economico di previsione sia per il 2020 sia per il triennio 2020/2022 di Afas è stato approvato dalla giunta comunale su proposta dell’assessore Cristina Bertinelli.

L’azienda speciale che gestisce le 11 farmacie comunali del perugino (a cui si devono aggiungere le tre fuori comune, di Magione, Todi e Città della Pieve, i cui risultati di gestione, comunque, non fanno parte del piano né del bilancio di previsione approvato, ha come obiettivo quello di mantenere il trend consolidato negli ultimi anni in merito al contenimento delle spese, così come all’aumento degli introiti, mediante aperture di nuove sedi farmaceutiche. Il tutto compatibilmente con la necessità di effettuare ulteriori investimenti volti al restyling delle farmacie ed all’introduzione di servizi in virtù delle recenti disposizioni definite in materia dalla Regione Umbria.

Negli ultimi anni si è assistito ad un aumento dei ricavi effettivi di anno in anno, trend che si conferma anche per il periodo 2020/2022. In particolare, per il 2020 i ricavi previsti sono 19.864.776,21 euro, in crescita rispetto agli anni precedenti e si prevede che salgano a oltre 20 milioni nei due anni successivi, 2021 e 2022.

Nel prossimo triennio, in miglioramento anche il valore aggiunto (ricavi di esercizio – costi del venduto), pari a 7,2 milioni per il 2020, 7,3 milioni per il 2021 e 7,9 milioni per il 2022, e il margine operativo lordo previsionale, che nel 2020 si attesta a 1,085 milioni (1,120 e 1,156 nei due anni successivi).

La previsione di chiusura dell’esercizio 2020 è, dunque, di un utile netto previsionale di 197.827,93 euro, in ulteriore incremento per i due anni successivi, ovvero pari a 214.326,11 euro per il 2021 e 229.445,27 per il 2022.

"Grazie all'attenta azione della governance di Afas – ha commentato l’assessore al Bilancio Cristina Bertinelli – tutti i margini intermedi ed i risultati netti di esercizio di Afas continuano a far registrare valori positivi. Ciò conferma il miglioramento generale dell’efficienza dell’azienda, grazie alle azioni intraprese dal consiglio d'amministrazione per l’ottimizzazione e la razionalizzazione dei costi e l’incremento dei ricavi".

Ribadito il ruolo sociale che l’azienda ha sempre ricoperto in città, di presidio sanitario del territorio e di sostegno alla popolazione attraverso servizi dall’alto valore sociale come la “farmacia solidale” ossia la vendita di prodotti a prezzo agevolato, le iniziative di informazione, prevenzione e screening. La preconsiliare passerà ora all’esame della II commissione consiliare Bilancio, e successivamente del consiglio comunale per l’approvazione definitiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento