rotate-mobile
Volley Pian di Massiano

Volley A1 femminile, è vittoria di platino per la Bartoccini Fortinfissi Perugia: Macerata si arrende al tie break

Sembrava tutto facile per le magliette nere, che patiscono la combattività delle marchigiane soprattutto in ricezione, ma alla fine riescono a conquistare una vittoria che mancava da due mesi

Dopo due set stradominati sembrava la volta buona per aggiudicarsi la posta piena nello scontro diretto contro la CBF Balducci HR Macerata, ma come contro Pinerolo la Bartoccini Fortinfissi Perugia può gioire soltanto a metà. Il 3-2 del PalaBarton, ottenuto al termine di una settimana a dir poco tormentata (Samedy, quasi inaspettatamente, ha colto la palla al balzo per trasferirsi a Conegliano), tiene le magliette nere in zona salvezza ma permette loro di guadagnare soltanto un punto sulle ultime due della classe. 

Anastasia Guerra e compagne, malgrado tutte le problematiche esistenti, hanno saputo offrire all'inizio della partita la miglior prestazione stagionale, poi quando le marchigiane hanno alzato la guardia in ricezione sono iniziati i problemi, con i vecchi difetti che sono tornati a galla, primo tra tutti quello di far fatica a chiudere le azioni. In conclusione, quelle che mancano alla fine della regular season saranno battaglie all'ultimo sangue, esattamente come un anno fa: alla società il compito di tornare sul mercato e reperire le pedine giuste al fine di soffire il meno possibile. 

LE CIFRE - Le arancioni hanno tenuto botta in difesa e questo è bastato a crear problemi. L'equilibrio è dimostrato dalle percentuali (56% a 54 per Perugia). In più, a rendere il confronto più incerto di quello che si potesse pensare, i troppi errori al servizio (16 a 6). A risultare decisivi sono stati i punti in battuta (6 a 3), l'attacco (39 vs 32%) ed il muro (6 a 5). MVP Beatrice Gardini, 25 punti di cui 4 in battuta e 1 a muro con il 39% in attacco. 

LA PARTITA - Perugia capisce subito l'importanza della posta in palio e parte subito a spron battuto: il primo break dell'incontro porta la firma di Gardini e Guerra (6-2). Paniconi chiama time out e le sue ragazze rispondono bene con Abbott e Cosi, che infila l'ace del 6-5. La controreazione delle magliette nere è veemente: altro 5-0 con Gardini (servizio vincente), Guerra e Polder (suo il muro dell'11-5). Abbott da seconda linea riporta ancora sotto le marchigiane (13-10), ma qualche fallo a rete di troppo di queste ultime allargano nuovamente la forbice (18-12). Muro sugli scudi con Guerra e Polder (24-15), chiude la statuinitense e la Bartoccini Fortinfissi passa subito a condurre (25-16). 

Si riparte forte anche nel secondo set con Gardini, Nwakalor ed il muro di Polder (5-1); altro time out richiesto da Paniconi e anche questa volta gli effetti sembrano benefici con la serie che vede protagoniste Cosi e Fiesoli (5-4). Sarà Abbott a trovare la parità (6-6). Dijkema commette fallo in palleggio e sull'azione seguente Nwakalor mura per il 10-7. Nuovo riaaggancio ospite con il mani out di Fiesoli e il colpo di Abbott (13-13); stavolta è Bertini a richiedere la sospensione del gioco, al termine della quale Gardini è ancora determinante per il 15-13. Altro fallo a rete di Macerata e si passa sul 17-14. Muro ancora fondamentale per Perugia, che va sul 19-15 con Nwakalor, poi due errori in attacco delle orange con Malik e Fiesoli determinano lo strappo decisivo (21-15). Ancora Nwakalor regala sette palle set alle perugine (24-17), Lazic sfrutta la seconda trovando un astuto tocco a muro e si va sul preziosissimo 2-0.

Equilibrio in avvio di terzo set spezzato dall'ace di Aelbrecht e dalla giocata di Abbott (4-7). Time out di Bertini, ma Fiesoli realizza ancora (4-8). Perugia si rimbocca le maniche e risale la corrente con Guerra e Lazic (8-8). Quest'ultima non è precisa e il punteggio va sul 9-12. Sempre Lazic, con due muri in fila, ribalta tutto (17-16). Contro break Macerata con il muro di Cosi (18-22), ma Perugia non molla e si rimette alle costole dell'avversario con Guerra (23-24). Il capitano è sfortunata con la deviazione impercettibile sull'attacco di Abbott e il risultato torna in discussione. Sul 23-25 pesano enormemente i 14 errori commessi complessivamente dalle magliette nere. Morale della favola il match si prolunga. 

Le magliette nere patiscono il contraccolpo psicologico e vanno sotto 6-12 per mano di Fiesoli. Con Guerra si risale fino al 10-12, ma sempre la solita Abbott è concretissima (12-17). Guerra non vuole saperne di mollare (17-18), ma Fiesoli non si fa scappare l'occasione di andare sul 18-21. Perugia non si scompone e riesce a rientrare con Guerra (21-21); quando Lazic mette a segno il 23-21 sembra finita, ma un'invasione di Santos rimette le sorti del confronto in equilibrio (23-23). Match point Bartoccini con Guerra, poi Lazic non riesce a chiudere e Abbott ne approfitta per portare la sfida ai vantaggi (24-24). Il muro di Molinaro rimanda tutto al tie break (24-26). 

Occorre serrare i ranghi e Perugia sembra farlo bene, portandosi sul 7-2 con Lazic. La coppia Fiesoli - Abbott riaccende un campanello d'allarme che nemmeno il time out riesce a mitigare (7-6). Molinaro pareggia (7-7) dopo il time out di Bertini, poi Gardini gioca sulle mani del muro per il cambio di campo (8-7). Si riparte e la stessa numero sei non trova il campo (punto assegnato alle marchigiane dopo consulto del videocheck, 8-8), salvo poi rifarsi subito dopo con gli interessi con tre ace uno dietro l'altro (12-8). Fondamentale la stoccata di Guerra (13-8), che chiuderà definitivamente la contesa. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley A1 femminile, è vittoria di platino per la Bartoccini Fortinfissi Perugia: Macerata si arrende al tie break

PerugiaToday è in caricamento