rotate-mobile
Volley Pian di Massiano

Superlega, la Sir sta per finire la terza settimana di preparazione. Il bilancio di Massimiliano Giaccardi

Il tecnico piemontese racconta questi primi tre blocchi di lavoro: "Sono rimasto sorpreso dai ragazzi giovani aggregati che ci stanno dando una grossa mano e mi piace molto l’atteggiamento degli esperti che stanno aiutando il gruppo"

Volge al termine la terza settimana di preparazione della Sir Susa Vim Perugia.

Gli allenamenti tecnici di oggi pomeriggio e di domattina chiuderanno il terzo blocco di lavoro dei Block Devils che poi usufruiranno del weekend di riposo prima di riprendere le operazioni all’inizio della prossima settimana.

Sempre massima attenzione e concentrazione nel lavoro da svolgere al PalaBarton con i ragazzi, sia quelli della prima squadra che quelli aggregati del settore giovanile, che non risparmiano energie nell’attività tecnico-tattica e con Angelo Lorenzetti che, coadiuvato dal suo staff, sta già cominciando a dare le direttive generali ed a presentare il proprio credo pallavolistico alla squadra.

Nello staff, uno dei nuovi arrivi è quello di Massimiliano Giaccardi, vice allenatore.

“Stiamo lavorando molto bene”, attacca subito il quarantanovenne piemontese. “Devo dire che sono rimasto sorpreso dai ragazzi giovani aggregati che ci stanno dando una grossa mano e mi piace molto l’atteggiamento degli esperti che stanno aiutando il gruppo. Tutto questo fa sì che il livello stia salendo giorno dopo giorno. A livello di lavoro, stiamo mettendo le basi tattiche, lavorando sul muro, sulla difesa e sull’impostazione che vogliamo dare a questa squadra. Penso che i ragazzi stiano facendo un volume di lavoro importante. Siamo partiti con la pallavolo sul campo fin dal primo giorno ed ora stiamo aumentando il minutaggio”.

Dopo dodici anni dall’ultima volta (a Piacenza nella stagione 2010-2011) Giaccardi è tornato a lavorare insieme ad Angelo Lorenzetti.

“Tornare a lavorare con Angelo è stato bello ed emozionante. Mi ricordavo il suo metodo di lavoro, ha cambiato ovviamente delle cose, io devo stare al passo ed adeguarmi per essere il più pronto possibile e dare una mano nel lavoro. In generale devo dire che qui a Perugia mi sono trovato subito benissimo. Ringrazio lo staff e la dirigenza per come mi hanno accolto, siamo partiti con dal primo giorno col piede giusto per cominciare a lavorare”.

Lavoro che, dopo due settimane e mezzo “itineranti”, è tornato ad avere come base stabile il PalaBarton.

“È stato molto importante tornare al PalaBarton, non vedevamo l’ora perché qui è tutto perfetto. Abbiamo fatto due settimane abbondanti in altre location per un motivo molto valido. Abbiamo visto al palazzetto la nostra nazionale giocare delle belle partite davanti ad una bella cornice di pubblico, ma certamente adesso siamo felici di poter essere tornati a lavorare nella nostra casa”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superlega, la Sir sta per finire la terza settimana di preparazione. Il bilancio di Massimiliano Giaccardi

PerugiaToday è in caricamento