rotate-mobile
Politica

Pubblico, Auto blu in Umbria: meno 16,4 (sotto la media nazionale)

Il ministro della Funzione Pubblica, Filippo Patroni Griffi, ha fornito i dati sulla riduzione del parco auto a disposizione degli enti locali (auto blu e di servizio). Tutti i particolari

Il Ministro della Pubblica Funzione, Filippo Patroni Griffi, ha fornito i dati sul risparmio, in base alla riduzione imposta dalla Finanziaria 2011-12, sul parco auto a disposizione degli enti (auto blu e quelle di servizio senza autista). Una riduzione che a livello nazionale ha fruttato un buon tesoretto, ma il bicchiere secondo i dati sarebbe il classico mezzo pieno o mezzo vuoto. A livello regionale l'Umbria non ha tenuto il passo dei territori del Centro. Si attesta su di un taglio del 16,4 per cento contro una media nazionale del 16,8 per cento.

La classifica: meno 30,9 per cento, Toscana meno 24,9 per cento, Veneto meno 22,6 per cento, Emilia Romagna meno 21,6 per cento, Puglia meno 20,4 per cento, Marche  19,8 pe cento, Lazio meno 19 per cento, Basilicata meno 18,2 per cento, Lombardia meno 16,7 per cento, Umbria 16,4, Valle D'Aosta meno 14,3 per cento, Campania meno 13,7 per cento, Calabria meno 12,7, Piemonte meno 12,2, Trentino meno 12,2 per cento, Liguria meno 12, Sicilia meno 11,3 per cento, Molise meno 10,7 per cento, Sardegna meno 8,4, Abruzzo meno 6,9 per cento. Se la riduzione è il bicchiere mezzo pieno, il mancato raggiungimento per l'Umbria del 20 per cento del taglio previsto dalla Finanziaria è il bicchiere mezzo vuoto da colmare fino alla fine della legislatura regionale dove è prevista la soglia del 50 per cento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pubblico, Auto blu in Umbria: meno 16,4 (sotto la media nazionale)

PerugiaToday è in caricamento