rotate-mobile
Corsi di Formazione

Diventare "Food designer", ora a Perugia c'è il corso dell'Istituto Italiano di Design

Una competenza trasversale tra l'architettura, il design e il mondo dell'HORECA con docenti specializzati in questa nuova disciplina che vuole coniugare la bellezza alla bontà del mangiare

Quando pensiamo al mondo della ristorazione, dobbiamo senz'altro spingerci oltre a quello che possiamo immaginare: è infatti un settore in continua evoluzione sia sulle materie prime, che sulle tecniche di cucina e di gestione delle sale. Ecco perché non dobbiamo stupirci se - unico nel suo genere in tutta Italia - arriva a Perugia all'Istituto Italiano di Design il primo corso sulla progettazione alimentare: "Food Design. Dal design al food, dal food al design".

Formerà dei “progettisti di enogastronomia”, figure professionali esperte del settore, che si occupano di studiare soluzioni eleganti e accattivanti legate al cibo. Dal piatto al packaging, passando per la tavola, fino a progettare qualsiasi elemento, studiandone materiali, forme e colori.

Come è strutturato il corso

Questo l’obiettivo del corso “La Progettazione Alimentare: Food Design”, proposto dall’Istituto Italiano Design di Perugia, patrocinato da AIRO; un percorso di 32 ore che vuole integrare le competenze del design e della progettazione interna con il mondo HORECA.

Durante le lezioni si svolgeranno incontri tematici legati allo studio e alle competenze di base relative alla gastronomia e allo studio delle materie prime. Si fornirà quindi una capacità progettuale ad ampio spettro sugli approcci e i processi/strumenti per il sistema prodotto-servizio alimentare e una serie di approfondimenti tematici specifici, utili per la comprensione sia degli aspetti culturali, sia progettuali.

Obiettivi 

L’obiettivo è quello di far dialogare progettisti con chef e esperti del settore, per una migliore progettualità, adeguata alla ricerca gastronomica e al design per il mondo food, portando attenzione al benessere e al design della cucina e della tavola.

Il corso forma expertise, ruoli progettuali e di consulenti, capaci di integrare competenze ideative e d’implementazione operativa nel mondo HORECA.

Contenuti del corso

Gli studenti o professionisti apprenderanno esigenze e modalità lavorative nel settore ristorazione, partendo da una cultura gastronomica di base per arrivare al progetto. Durante il corso si confronteranno con chef per progettare interni adeguati alle lavorazioni attuali e di confronto con i piatti proposti. Il corso si spingerà alla progettazione del design legato al servizio ristorazione e si approfondiranno non solo i diversi ambiti del food design - passando dal packaging agli utensili legati alla preparazione e al consumo, fino al design dei luoghi del food – legandoli ai concetti relativi all’analisi e alla conoscenza dell’alimento stesso.

Ciascuna lezione avrà la durata di quattro ore per ciascun argomento, per un totale di 32 ore che si svolgeranno nel mese di febbraio 2022 secondo calendario.

Qui tutte le info per il corso: https://www.istitutoitalianodesign.it/news/progettazione-alimentare-food-design/ https://www.facebook.com/Design-for-Food-109510544942564

I Docenti

Per il corso di Food Design sono state selezionate figure professionali di rilievo e importanti partners: Marta Toni interior designer e docente IID; Fosca Tortorelli architetto e giornalista specializzata nel settore enogastronomico; Lorenzo Cantoni chef del prestigioso ristorante Il Frantoio, inserito nella splendida cornice del Fontebella Palace Hotel di Assisi, nonché Miglior Chef dell’Olio A.I.R.O 2021.

Gli insegnamenti coinvolgeranno gli studenti in uno scambio continuo tra lezioni frontali e un’esercitazione progettuale conclusiva, che prevedrà verifiche cadenzate obbligatorie, al fine di mettere in condizione lo studente di coniugare capacità critica e progettuale. Alla fine del percorso didattico gli studenti, da soli o in gruppo, presenteranno l’elaborato progettuale realizzato durante il corso. I progetti verranno presentati alla stampa di settore e alle aziende d’interesse partecipanti. Al termine del corso lo studente riceverà inoltre un attestato di partecipazione formativa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diventare "Food designer", ora a Perugia c'è il corso dell'Istituto Italiano di Design

PerugiaToday è in caricamento