Prorogata al 20 gennaio la scadenza per partecipare al premio letterario “Gens Vibia”

È stata prorogata al 20 gennaio la scadenza per presentare la domanda di partecipazione al Premio letterario nazionale Gens Vibia, giunto alla sua 15ma edizione e promosso dall’Associazione culturale Pegaso con il contributo di Intra e il patrocinio della Regione Umbria e del Comune di Marsciano.

Il premio, come consuetudine, si divide in tre sezioni: poesia in lingua, poesia in dialetto e poesia sezione giovani. Le poesie sono a tema libero e ogni autore potrà presentare al massimo tre opere, di non più di 30 versi, a sezione. Possono partecipare alla sezione giovani coloro che non abbiano superato i 20 anni. Una giuria di esperti del mondo della cultura sceglierà 10 finalisti per ogni sezione, la cui classifica sarà poi definita da una giuria popolare. Ai vincitori sarà offerta la pubblicazione di una propria raccolta di poesie. Agli altri classificati saranno assegnate targhe, opere d’arte, pubblicazioni e attestati. La premiazione avverrà il 25 marzo 2017 presso la sala Aldo Capitini del Municipio di Marsciano.

Oltre alle tre sezioni il bando prevede, anche quest’anno, l’assegnazione di due premi speciali. Si tratta del premio alla carriera “Bruno Dozzini” riservato al poeta umbro dell’anno e di un premio qualità riservato all’istituto scolastico che promuoverà la più significativa partecipazione di propri studenti al concorso riservato ai giovani.

Le opere vanno spedite entro il 20 gennaio all’indirizzo: Biblioteca comunale, Piazza dello Statuto, 1 – 06055 Marsciano (PG). Le opere devono essere prodotte in cinque copie e una di queste, in busta chiusa, dovrà contenere i dati dell’autore, il riferimento alla sezione e il titolo dell’opera presentata. Per le sezioni poesia in lingua e poesia in dialetto il costo di partecipazione è di 15 euro, mentre è gratis per la sezione giovani. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

Potrebbe interessarti
Torna su
PerugiaToday è in caricamento