Il foyer del Mengoni si anima con la mostra "Oleor" dell'artista Paola Ferri

Paola Ferri, già affermata fotografa di architetture e di arditi contrasti in bianco e nero, si cimenta stavolta con la pittura a tempera

Il foyer del teatro Mengoni di Magione si anima dei colori oro e argento della mostra di Paola Ferri. Il titolo “Oleor” sintetizza efficacemente e delimita il campo d’azione dell’esperienza pittorica. Paola Ferri, già affermata fotografa di architetture e di arditi contrasti in bianco e nero, si cimenta stavolta con la pittura a tempera.

I colori principi sono quelli della foglia oro (l’olio umbro, prezioso e antico) e dell’argento che domina a rappresentare la foglia sempreverde. Immagini di rara suggestione che decantano la realtà in una dimensione quasi metafisica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'inaugurazione hanno partecipato il sindaco Chiodini, il delegato alla cultura Vanni Ruggeri, il dirigente di competenza per il teatro Paolo Orecchini, e Gianfranco Zampetti, direttore artistico della struttura. La mostra sarà visitabile, fino al 6 Gennaio 2019, negli orari di apertura del teatro Mengoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, nuovo bollettino medico in Umbria (25 marzo): 3 guariti in più, zero nuovi decessi, 710 contagiati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento