rotate-mobile
Eventi

Convegno internazionale di americanistica: sei giorni di dibattiti e divulgazione scientifica

Un crocevia delle Americhe da lunedì 6 a sabato 11 maggio alla sala dei Notari e alla sala della Vaccara di Palazzo dei Priori

Perugia si conferma punto di incontro internazionale con la 46ª edizione del Convegno Internazionale di Americanistica. Da lunedì 6 a sabato 11 maggio, la città ospiterà il crocevia delle Americhe con sei giorni di intensi scambi intellettuali e divulgazione accademica e la partecipazione di eminenti studiosi provenienti dall’Italia, dall’Europa e appunto dalle Americhe.

L’evento è organizzato dal CSACA - Centro Studi Americanistici “Circolo Amerindiano”, in collaborazione con la Regione Umbria e con il sostegno del Ministero della Cultura e del Comune di Perugia. 

Il convegno gode inoltre del supporto e del patrocinio di varie ambasciate e istituzioni sia nazionali che internazionali, con eventi paralleli previsti anche a Padova, Salerno, in Argentina e in Venezuela.

La cornice dei dibattiti e approfondimenti scientifici sarà il suggestivo Palazzo dei Priori, che nella Sala dei Notari e nella Sala della Vaccara, vedranno ospiti docenti universitari, ricercatori, attivisti, studenti e curiosi a discutere di tematiche rilevanti per ogni settore della nostra società, come globalizzazione, diritti, ambiente, salute, arti, politica, rendendo Perugia il cuore di un dialogo necessario per la costruzione di un futuro più equo e dignitoso. Le sessioni di lavoro sono venti, i relatori più di cento provenienti da paesi come Italia, Francia, Messico, Cile, Brasile, Germania, Venezuela, Olanda, Perù, Repubblica Ceca e Giappone.

Lunedì 6 maggio, oltre al saluto delle autorità alle ore 13:00, la lectio magistralis di apertura, prevista invece alle ore 18, vedrà come protagonista Cristiano Awa Kiririndju, Coordinatore delle politiche per i popoli indigeni presso la Segreteria alla Giustizia e Cittadinanza dello Stato di San Paolo (Brasile) nonché leader del popolo Tupi-Guarani. La sua relazione, intitolata I popoli originari della Foresta Atlantica di San Paolo: resistenza, educazione e territorio, sarà arricchita dall'intervento di Lenira Dina de Oliveira, figura chiave nell'educazione indigena.

Nei sei giorni verranno anche presentati il volume di Thule, che raccoglie gli interventi dell'edizione precedente, e i progetti di ricerca attualmente promossi dal CSACA attivi in Italia, in Europa e nelle Americhe.

Nell'anno in cui si celebra il cinquantesimo anniversario del golpe di stato in Brasile, il mondo continua a essere segnato da crisi democratiche, guerre, violazioni dei diritti e una pressante crisi climatica. Diventa quindi imperativo affrontare questi temi, e farlo partendo da Perugia sottolinea l'importanza universale di impegnarsi nella costruzione di un mondo più dignitoso per tutti.

Sono previste anche attività collaterali che si estenderanno alle Università di Salerno, Padova, Cordoba in Argentina e nell'Amazonas venezuelano, permettendo un approfondimento tematico continuativo.

Locandina_Convegno-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Convegno internazionale di americanistica: sei giorni di dibattiti e divulgazione scientifica

PerugiaToday è in caricamento