Lunedì, 22 Luglio 2024
Economia

ISTITUZIONI Buone notizie per l'Unipg del Rettore Oliviero: aumentati i fondi nazionali per l'Ateneo. Centro Italia: Perugia subito dopo Firenze

L'Università degli studi di Perugia ha ottenuto 134,3 milioni di euro dal fondo di finanzamento ordinario (Ffo) delle Università Statali e dei Consorzi interuniversitari per l’anno 2022. L’importo complessivo dello stanziamento per quest’anno è di oltre 8,6 miliardi di euro, in crescita del 3% e più rispetto allo stanziamento di 8,383 miliardi del 2021. L'incremento è dovuto a specifiche disposizioni normative che hanno previsto un vincolo di destinazione per i singoli stanziamenti. 

Tuttavia cresce anche la parte di risorse non vincolate (quota base, quota premiale e intervento perequativo) corrispondenti a circa l’80% dello stanziamento. Grazie a questo incremento nessuna istituzione ha registrato una diminuzione nelle assegnazioni rispetto allo scorso anno, e l’incremento massimo per alcune realtà è arrivato al 6% rispetto al 2021 (anno nel quale la crescita massima dello stanziamento per le realtà più dinamiche era stata del 4%). Rispetto a quella che potrebbe essere interpretata come una classifica generale l’ateneo perugino è al ventesimo posto per soldi ricevuti. Prende infatti 134,3 milioni con un incremento percentuale di 2,3 punti.

Resta prima in classifica la Sapienza di Roma, con 494,7 milioni, seguita da Bologna con 402 milioni, La Federico Secondo di Napoli con 382 milioni, Padova con 319, Torino con 309, Milano 296,5, Firenze 239,6, Milano Politecnico 235, Pisa 210, Palermo 203, Bari192, Genova 175, Catania 170, Torino Politecnico 161, Roma Torna Vergata 155, Milano Bicocca 145, Messina 144, Salerno 141 e università della Campania 134. Quindi Perugia che potrebbe intendersi come la seconda del centro Italia dopo Firenze. 

Quanto agli incrementi percentuali di maggiori risorse spicca il Gran Sasso Science Institute che arriva a 6,2 milioni di Ffo e guadagna il 122,5% in più dell’anno prima oppure lo Iuss di Pavia che tocca i 7,7 milioni (+30,6%) o ancora l’Imt di Lucca forte di un +21,3% che la porta a ottenere 10,2 milioni. Così come degna di nota è la prima elargizione (700mila euro) alla Scuola superiore meridionale (Ssm). Uscendo dal fortino delle scuole a ordinamento speciali tra gli atenei tradizionali spicca – sempre per la differenza rispetto a quanto conseguito l’anno scorso – il +16,9% di Trento (che vale 7,8 milioni), il +7,7% della Federico II di Napoli e il +7,4% del tandem Politecnico di Torino-università di Ferrara.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ISTITUZIONI Buone notizie per l'Unipg del Rettore Oliviero: aumentati i fondi nazionali per l'Ateneo. Centro Italia: Perugia subito dopo Firenze
PerugiaToday è in caricamento