menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il terremoto fa paura ai turisti: al Trasimeno zero danni, ma addio prenotazioni

Nessun danno materiale ma un forte danno economico. Anche al Trasimeno, come a Perugia, come a Foligno, come nel resto dell'Umbria che non è stata colpita direttamente dal sisma del 24 agosto scorso. Turisti in fuga con tanto di disdette in uno dei maggiori luoghi per le vacanze al Lago: il territorio di Magione. Si sta comunque assistendo a una continua disdetta di prenotazioni già acquisite. Complici sicuramente le ricorrenti scosse di questi giorni, la terra ha infatti continuato a tremare nelle zone colpite dal sisma dopo quel drammatico 24 agosto ma nessun problema è stato evidenziato nel territorio lacustre. 

A rassicurare i turisti che stanno lasciando Magione e le sue frazioni per paura, arrivano le parole dell’assessore al turismo e alle attività produttive Cristina Tufo: “Le prenotazioni per il mese di settembre – spiega l’assessore – erano assolutamente positive, grazie anche ai numerosi eventi che Magione, ma anche il Trasimeno più in generale, sta proponendo”. 

Molte presenze erano previste in occasione del Festival delle Corrispondenze che si svolgerà dal due al quattro settembre, con anteprima il primo settembre: “Ma purtroppo – continua la Tufo – molte strutture ricettive stanno ricevendo disdette per paura del terremoto. Esprimiamo, come già fatto in questi giorni, solidarietà e vicinanza ai territori colpiti dal sisma e rassicuriamo turisti e visitatori che il Trasimeno fortunatamente non ha subìto danni. Ringraziamo i volontari della Misericordia di Magione per l’importante lavoro che stanno facendo per aiutare le popolazioni in difficoltà”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento