menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ausl Umbria, altri 14 precari tra fisioterapisti e logopedisti stabilizzati, i sindacati: "Siamo soddisfatti"

I 14 professionisti si aggiungono ai 39 infermieri e 11 dirigenti medici già stabilizzati nei mesi scorsi

Buone notizie sul fronte della stabilizzazione dei precari della Asl Umbria 2, grazie a un accordo regionale e aziendale sottoscritto dai sindacati Fp Cgil, Fp Cisl, Uil Fpl e dalla Rsu. Lunedì 3 settembre sono infatti arrivate le delibere di stabilizzazione per 2 logopediste, 4 tecnici di laboratorio biomedico e 8 fisioterapisti che si aggiungono ai 39 infermieri e 11 dirigenti medici già stabilizzati nei mesi scorsi.

“A questo punto - spiega Angelo Scatena, segretario generale della Fp Cgil di Perugia - manca solo il profilo professionale delle ostetriche, per il quale a breve arriveranno le delibere. Siamo quindi soddisfatti perché si sta portando a definizione complessiva l’accordo sull’applicazione della legge Madia, siglato a febbraio con l’assessore alla Sanità Luca Barberini”

“Questi percorsi di stabilizzazione consentono alle aziende sanitarie e ospedaliere di avere personale strutturato e continuità nella qualità delle prestazioni, a beneficio dell’utenza. Cogliamo l’occasione - conclude Scatena - per sollecitare l’assessore regionale Barberini alla chiusura dell'altro protocollo di intesa, relativo la stabilizzazione  dei profili professionali sanitari non medici e amministrativi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento