menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi Perugina, Marini e Romizi: "Un anno di tempo per evitare esuberi: Ministero dello Sviluppo in campo"

Un anno di tempo per evitare che la riorganizzazione del personale di Perugina si traduca nella perdita di posti di lavoro e nell’apertura di una emergenza sociale per i lavoratori. Un anno di tempo per cercare che il Piano industriale porti in dote una maggiore produzione che andrebbe ad arginare quei 340 da ricollocare in parte nel gruppo Nestlè ma in grandissimi parte prepensionamenti, incentivi all'esodo o all'aziende intenzionate ad assumere. E' questa la posizione comune della Presidente Marini e del sindaco Romizi che è emersa nella riunione del “tavolo istituzionale” sulle questioni relative allo stabilimento Perugina-Nestlé di San Sisto a Perugia

“Come istituzioni – affermano Marini e Romizi - abbiamo chiesto, quindi, che accanto ai necessari investimenti relativi all’innovazione tecnologica ed all’attività produttiva, e di efficientamento, avendo anche condiviso ed apprezzato gli investimenti effettuati per il rafforzamento e lo sviluppo del brand ‘Baci Perugina’, che gestisca questo anno a disposizione prospettandoci delle proposte di carattere industriale che potrebbero interessarci come Regione e Amministrazione comunale”.

“Per tale ragione – hanno proseguito - abbiamo proposto che il ‘tavolo nazionale’ presso il Ministero dello sviluppo economico, la cui convocazione chiederemo congiuntamente come Regione e Comune di Perugia, serva a definire insieme, Governo, regione, Comune di Perugia, organizzazioni sindacali ed azienda, a definire un accordo che – al di là dell’efficientamento della fabbrica - possa mettere in campo strumenti per investimenti in ricerca e sviluppo, nuove politiche industriali che siano in grado di offrire una prospettiva di nuova occupazione, traducendo in sostanza in nuovi posti di lavoro quelli che attualmente rappresentano esuberi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento