Agricoltura, la Regione Umbria apre i rubinetti: milioni di euro per finanziare le aziende

Quasi 50 milioni di euro messi a disposizione della Regione Umbria, nell’ambito del Piano di sviluppo rurale 2014 2020

Arrivano i soldi per gli agricoltori dell'Umbria. Quasi 50 milioni di euro messi a disposizione della Regione Umbria, nell’ambito del Piano di sviluppo rurale 2014 2020,  che andranno a finanziare le domande per  gli investimenti delle aziende agricole,  nel settore dell’agroalimentare e per i giovani agricoltori, sia come primo insediamento che per investimenti. Ad annunciarlo è l'assessore regionale all’agricoltura, Fernanda Cecchini. Il provvedimento prevede finanziamenti per lo scorrimento delle graduatorie in essere e per nuovi bandi a valere sulle misure del Psr 4.1.1, 4.2.1 e 6.1.1.       

"Entrando nel merito degli interventi “diciannove milioni 665 mila euro – ha spiegato Cecchini – serviranno a finanziare lo scorrimento delle graduatorie in corso. Di questa somma 7 milioni di euro sono stati assegnati agli investimenti nelle aziende agricole, 7 milioni di euro alla misura per gli investimenti per la trasformazione e 5 milioni 665 mila euro a sostegno degli investimenti dei giovani agricoltori. Contemporaneamente a ciò si aggiungono 28 milioni 662 mila euro destinati ai nuovi bandi, di cui circa 11 milioni e mezzo per investimenti nelle aziende agricole, 9 milioni 435 mila per l’agroalimentare e 7 milioni 765 mila euro per il primo insediamento dei giovani agricoltori.  Nell’ambito dei circa 50 milioni di euro complessivi previsti dal provvedimento – ha aggiunto Cecchini, 16 milioni di euro sono destinati agli investimenti delle aziende ubicate nei dodici comuni del ‘cratere’ in quanto si tratta – ha precisato  l’assessore – di finanziamenti derivanti dalla solidarietà espressa dalle altre Regioni italiane per le zone colpite dal sisma nel 2016. Le aziende ubicate nel cratere non avranno una graduatoria a parte, ma verranno finanziate  nell’ambito sia delle graduatorie già esistenti che delle graduatorie che verranno formulate a seguito dei nuovi bandi”.

E ancora: “Tra i criteri e le premialità che presumibilmente verranno previste anche nei nuovi avvisi – ha proseguito l’assessore – quelle legate alla ricerca e all’innovazione, alla possibilità di risparmi energetici e idrici, così da mettere in condizione le aziende umbre di essere maggiormente competitive, di reggere la sfida dei mercati e di poter garantire o incrementare l’occupazione. A tal fine – ha aggiunto l’assessore - gli uffici regionali stanno lavorando con i rappresentati delle Associazioni di categoria che fanno parte del Tavolo Verde per la messa a punto dei bandi. Il Tavolo – ha annunciato - si riunirà nelle prossima settimana e in quella sede si valuterà se apportare modifiche o aggiustamenti rispetto ai bandi fin qui emanati. I nuovi bandi – ha detto – potrebbero vedere la pubblicazione già a metà dicembre. Le ulteriori risorse che mettiamo a disposizione per gli investimenti delle imprese agricole dell’Umbria e per i giovani agricoltori – ha aggiunto -  sono consistenti e portatrici di benefici  per le imprese agricole e per l’indotto rurale. Si tratta di una risposta efficace alle richieste provenienti dal comparto dell’agricoltura che costituisce uno degli assi portanti dell’economia umbra e un importante fattore di crescita, un patrimonio che intendiamo salvaguardare e sviluppare”.        

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Le Frecce Tricolori nei cieli di Perugia, domani il grande giorno per ammirare la pattuglia acrobatica

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

Torna su
PerugiaToday è in caricamento