menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zona Rossa, da oggi vietato andare a trovare amici e parenti e confini regionali blindati: ecco le eccezioni per spostarsi

Dal 24 febbraio Perugia e provincia, in zona rossa, praticamente si può spostare solo per lavoro, spesa ed emergenze lavorative

Dal giorno di oggi, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, scatta il più restrittivo del provvedimenti nazionali sugli spostamenti. Per la zona rossa - e quindi anche per tutta la provincia di Perugia - sono vietati gli spostamenti verso abitazioni private diverse dalla propria anche nello stesso comune. Un divieto che coprirà praticamente tutto il mese di marzo (fino al 27). Questo significa che anche a Perugia e provincia, attualmente zona rossa, non sarà più possibile spostarsi a trovare amici o parenti, come è stato invece fino a qui consentito sebbene limitatamente ad una sola persona e non più di una volta al giorno.

La task-force regionale sanitaria però ha precisato che restano comunque consentite le visite in altra abitazione oltre che per motivi di lavoro e salute anche per determinati stati di necessità, come ad esempio fare assistenza a familiari o lasciare minori in custodia. Fino al 27 marzo niente spostamenti in altre regioni qualunque siano i colori delle Regioni. Le eccezioni: spostamenti per esigenze lavorative, necessità e motivi di salute; ritorno alla propria residenza, domicilio o abitazione; per accompagnare i figli dall’altro genitore (divorziati, separati). L'autocertificazione è fondamentale per spostarsi. In caso di trasgressione multe da 400 a 3mila euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento