Cronaca

Molestata dallo zio quando aveva nove anni: il pm chiede la condanna per il presunto orco

La ragazzina riuscirà a raccontare il suo calvario ai genitori dopo aver assistito, ormai adolescente, a un caso di cronaca in televisione

Due anni di reclusione per violenza sessuale su minore (con l'attenuante della minore gravità) nei confronti di un 75enne, accusato di aver molestato la nipotina quando aveva appena nove anni. E' questa la richiesta del pm Giuseppe Petrazzini, nel corso dell'udienza a porte chiuse che si è svolta questa mattina dinanzi ai giudici in composizione collegiale al tribunale di Perugia. La piccola racconterà anni dopo la drammatica vicenda. 

Molestie sessuali quando era ancora molto piccola, tornate a galla dopo molto tempo. In particolare, dopo aver seguito in televisione  una particolare vicenda di cronaca nera che nel 2010 riempì i programmi televisivi e i quotidiani di cronaca di tutte le testate nazionali. Come un ricordo sopito nei cassetti della memoria, la bimba, ormai adolescente, raccontò ai genitori che anche lei avrebbe subito "attenzioni particolari", molestie, da parte di un prozio, oggi a processo.

Nel febbraio 2011 scattò la denuncia; poi, dopo quasi un anno, la ragazzina ormai adolescente, fu ascoltata in incidente probabotorio: da lì il rinvio a giudizio per il  70enne e l'inzio di un lungo processo penale, ormai alle battute finali. La prossima udienza è stata infatti fissata al primo marzo per le repliche e la sentenza. La giovane, insieme ai genitori, si è costituita parte civile con l'avvocato Mirca Sacchi mentre l'imputato è difeso dall'avvocato Michele Morena, che nel corso dell'udienza ha chiesto l'assoluzione per il suo assistito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molestata dallo zio quando aveva nove anni: il pm chiede la condanna per il presunto orco

PerugiaToday è in caricamento