rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca

Spese pazze al supermercato o in profumeria con la carta di credito rubata: due sotto processo

Le due donne sono accusate di indebito utilizzo di strumenti di pagamento diversi dai contanti

Spese pazze con la carta rubata, dai generi alimentari ai profumi. Due rumene di 28 e 34 anni, difese dagli avvocati Azzurra Pellegrini e Francesco Cinque, sono accusate di indebito utilizzo e falsificazione di strumenti di pagamento diversi dai contanti.

Le due imputate sono finite davanti al giudice del Tribunale penale di Perugia, per il reato di utilizzo indebito di carte di pagamento “perché con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, in concorso tra loro, al fine di trarne profitto, utilizzavano indebitamente, senza esserne titolari la carta di credito” intestata a una persona alla quale era stata sottratta, “operando acquisti presso i seguenti esercizi commerciali: Superconti Perugia, Risparmione Perugia, Limoni Profumerie Perugia, Limoni Profumeria 828 e Lidl 739 Perugia”.

Fatti avvenuti nel capoluogo tra il 19 aprile e il 1° maggio del 2019. Nel corso dell’udienza di oggi sono stati sentiti alcuni testimoni, tra gli appartenenti alle forze dell’ordine che hanno fatto gli accertamenti e i responsabili dei punti vendita sulle modalità di acquisto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spese pazze al supermercato o in profumeria con la carta di credito rubata: due sotto processo

PerugiaToday è in caricamento