menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Aiuto, mio fratello non risponde": uomo di 48 anni trovato morto in bagno: indagine in corso

Ad allertare le forze dell'ordine il fratello dell'uomo che, non sentendolo, si è immediatamente preoccupato

Amici e parenti lo avevano convinto a disintossicarsi. Aveva così fatto le valigie e raggiunto una comunità di recupero nella speranza di riuscire a rimettere in piedi la propria vita. Ma ieri, primo luglio, la voglia di sballarsi e di cedere nuovamente alla tentazione, ha preso il sopravvento. Era tornato a Perugia in attesa dell'udienza che si sarebbe tenuta questa mattina. Deve essere uscito dalla propria abitazione (via Settevalli), dove si trovava solo, e poi deve aver deciso di acquistare l'ultima fatale dose.

E' mezzanotte quando il fratello, ormai, disperato allerta le forze dell'ordine. La speranze è che si sia addormentato, ma lui già giace senza vita steso sul pavimento del bagno. A forzare la porta dell'ingresso sono i vigili del fuoco, gli stessi che scoprono il cadavere dell'uomo di 48 anni. La diagnosi sempre essere certa: overdose per endovena. Ad intervenire sul posto anche la volante della Questura di Perugia che adesso cerca di ricostruire quanto accaduto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento