menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Altro passo (quello finale) per la riapertura del Pavone. Al via la fase dell'ammodernamento

Il progetto del secondo stralcio dei lavori approvato dalla Giunta e con tanto di copertura finanziarie

Parte l'operazione finale per il rilancio e la riapertura del Teatro Pavone di Perugia. La prima fase, completata, ha visto il rifacimento del tetto e i nuovi camerini; ora la Giunta ha deliberato il progetto per il secondo e ultimo tempo deio lavori. I soldi ci sono e sono pronti ad essere investiti: oltre 700mila euro, di cui oltre 500mila grazie al finanziamento della Fondazione cassa di Risparmio, 64mila tramite utilizzo di un residuo di finanziamenti ministeriali relativi alla Capitale italiana della cultura 2015 ed i restanti 100mila a carico dell'amministrazione Romizi. Serviranno per la nuova platea e servizi igienici; potenziamento dell'illuminazione, adeguamento impianto elettrico e la sostituzione di tutte le poltrone della platea.

“Questo intervento – sottolinea l’assessore Otello Numerini – rappresenta la conclusione di un iter, avviato alcuni anni fa, finalizzato alla completa riqualificazione del Teatro Pavone, una delle storiche strutture del nostro centro storico che richiedevano un’attenta opera di restauro e rivitalizzazione. All’esito del secondo stralcio Perugia potrà finalmente contare su un teatro rimodernato, sicuro, confortevole ed in grado di ospitare, come da tradizione, grandi eventi culturali. L’Amministrazione comunale ha creduto e crede molto nel Pavone, perché è parte della storia di Perugia; per questo ci siamo impegnati a fondo affinché il Teatro potesse tornare agli antichi splendori”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento