rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Tamburi, schiamazzi e vicoli trasformati in orinatoi: tornano le folli notti in centro storico

Segnalate anche corse di motorini in alcuni vicoli della città. I residenti di Porta Sole: "Abbiamo dormito con le finestre chiuse per la puzza"

Torna la bella stagione, con le sere calde e la voglia di fare due passi in centro. Nulla a che vedere i bonghi suonati a tarda notte, i vicoli utilizzati come orinatoi, piste di droga stese sui muretti del centro, gare di motorini e schiamazzi.

È questa la vita notturna che agita il sonno di tanti cittadini.

“In via Mattioli alle 23.30 è ripreso il solito via vai di ubriachi, drogati e gente in cerca di un bagno – racconta un residente – Ieri notte c’erano già gruppi di 5-6 persone che urinavano e tiravano la cocaina. Il rivolo di urina arrivava fino alle scalette di piazza Piccinino. Abbiamo dovuto dormire con le finestre chiuse per la puzza”.

Decine e decine le chiamate alle forze dell’ordine per denunciare la situazione, che comunque non è migliorata.

“Alle 3 e mezzo è iniziato un rumore assurdo, cori fortissimi e poi hanno cominciato a suonare fortissimo tamburi e bonghi sulle scalette del duomo (appena restaurate) – ci dice un altro cittadino - Ho chiamato le forze dell’ordine e mi hanno detto che avevano già ricevuto numerose chiamate perché i rumori avevano svegliato mezzo centro storico”.

Tamburi e bonghi che hanno continuato a risuonare fino alle 4.30 con i residenti costretti a tenere le finestre chiuse.

Nella zona di corso Cavour è stato segnalato uno strano via vai di motorini e scooter con marmitte rumorose. Un continuo andirivieni che fa pensare a giovani che si divertono a gareggiare nei vicoli del centro.

Proprio ieri, infine, la Polizia ha sgomberato il bivacco che sette persone avevano installato sulle scalette del Palazzo delle Poste in piazza Matteotti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamburi, schiamazzi e vicoli trasformati in orinatoi: tornano le folli notti in centro storico

PerugiaToday è in caricamento